libreria e salotto biblioteca bookcrossing libri prestito scambio swap usato

Fabio Fabio 20 maggio 2013 — Comprate libri usati! Magari non ne siete a conoscenza e la vostra biblioteca svende le vecchie copie dei libri per avere qualche soldo in più...oppure vicino a casa vostra c'è una sede della Mato Grosso dove acquistarne! Ogni grande città ha la sua "mercatopoli" e i suoi mercatini dell'usato! Spesso anche librerie tipo Libraccio hanno delle aree dove comprare libri usati!

E spesso, attraverso queste stesse reti, potete anche "liberarvi" dei libri che non vi sono piaciuti o che non vi interessa più tenere: sempre meglio che gettarli via...anche attraverso il bookcrossing.

In più, se siete studenti universitari, attenzione alle librerie dell'ateneo che, in periodo di crisi, spesso mettono in vendita vecchie edizioni di libri scolastici (a prezzi ridicoli, tra l'altro)

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Per chi è della zona di Bologna c'è questa bella iniziativa che può essere imitata anche altrove bologna.repubblica.it

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

per la precisione per questa iniziativa non si parla di libri usati, ma ho comunque letto che c'è la possibilità di inviare comunque nelle carceri anche i libri usati ischool.startupitalia.eu

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ho letto oggi questa frase dell'ormai qui stracitato Erri de Luca (anche di lui giuro di non essere parente, ma che ci posso fare se dice cose giuste - a mio parere...) che mi pare stia bene qui: "L'onore di un libro non è di essere venduto in molte copie, ma che la singola copia sia letta da molte persone".

effevi
effevi

Quattro anni fa ho donato alla biblioteca oltre 200 libri che prendevano polvere. Ho risparmiato sull'acquisto di una nuova libreria, leggo il triplo perché vado a prenderli in prestito e mi permetto di leggere liberi che nel dubbio non avrei mai comperato. Sul cammino di Santiago da cui sono tornato da poco era pratica comune quando si finiva un libro donarlo a qualcuno...

brunotifranci
brunotifranci

Idem

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Riporto una frase dello scrittore Erri De Luca: "Leggo libri usati (...) perché ogni copia di libro può appartenere a molte vite e i libri dovrebbero stare incostuditi nei posti pubblici e spostarsi insieme ai passanti che se li portano dietro per un poco e dovrebbero morire come loro, consumati dai malanni (...) e insomma ovunque dovrebbero morire tranne che di noia e di proprietà privata, condannati a vita in uno scaffale (...)", penso abbia ragione; (la frase è tratta ancora una volta da "Tre Cavalli", un libro bello e dalla prosa particolarmente poetica).

bebabi34
bebabi34

un mio vecchio professore mi raccontò di una sua visita in un paese nordico (non ricordo quale: forse islanda). venne accompagnato a visitare una bibblioteca e si stupì di vedere così tanti scaffali vuoti. "avete una bella biblioteca, ma con pochi libri" fu la sua osservazione. l'ospite gli rispose: "i libri che abbiamo in catalogo non ci starebbero in questa biblioteca. la maggior parte dei volumi sono a casa dei lettori". per quanto mi riguarda considero un libro su uno scaffale come uno strumento musicale in soffitta o un animale in gabbia.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Qui illibraio.it si parla di di qualcuno che cerca libri "da salvare"!

luigi_656
luigi_656

A Milano c'è il bookscrossing e comunque quasi tutte le associazioni, come per esempio le varie Banche del Tempo, hanno qualche libro a disposizione o a scambio gratuito. Anche diversi bar e trattorie ne dispongono. Comunque si può fare anche una cosa molto più semplice. Lasciarli in portineria o vicino alle cassette della posta del condominio. Nel libro si può inserire aggiungere un bigliettino o un adesivo con i link di un'associazione che vi interessa diffondere e sostenere. In genere spariscono in pochi minuti. Caio e buona lettura! Luigi BricoBriciola MI,

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Per liberarsi dei libri che non vogliamo più tenere (purché in buono stato e se non sono libri di testo scolastici) si può chiedere alle biblioteche dei centri più piccoli: di solito sono felici di accettarli, basta fornirgli un elenco con le indicazioni dei testi e delle edizioni e loro prima controllano quello che può interessargli. Io l'ho fatto con due biblioteche della mia zona e le bibliotecarie erano molto contente (anche se non ho portato tantissimi libri), dato il budget sembre più ristretto degli enti locali.

don_chisciotte
don_chisciotte

Si confermo l'ho fatto anch'io con la biblioteca del mio paese. Hanno preso anche i titoli che avevano gia' perche', essendo inseriti in un circuito con altre biblioteche, potevano servire a queste ultime.

vienna
vienna

segnalo a milano il baratto dei libri (date su fb,gruppo sbaracca e baratta)

frabarenghi
frabarenghi

va bene, io faccio già queste cose, ma c'è un libro di cui non riesco a sbarazzarmi perché non so in quali mani possa cadere; si tratta di un'edizione clandestina di "Mein Kampf" di Hitler, e, purtroppo, me lo ritrovo in casa; non ce lo voglio, non in questa vita; ritengo sia importante non abbassare la guardia sui totalitarismi anche attraverso le letture critiche di questi orrori, perché potrebbero aiutare a riconoscere i futuri dittatori "prima"; ma allora meglio spendere qualche soldo per la Kaos edizioni, che si è prodigata a pubblicare la lettura critica di Giorgio Galli, attento studioso di quei morbi politici. Del resto bruciare i libri... non si fa! Però forse un'eccezione, dato che si tratta di una stampa non autorizzata, si può anche osare. Ho anche pensato, essendo io una discreta origamista, a una trasformazione creativa del mostro; e poi volevo iniziare anch'io a darmi al Caviardage (certo....potrebbero uscirmi poesie fatte di soli articoli, preposizioni, congiunzioni e punteggiatura; e qualche ausiliare, via...). Insomma... scusate la bruttezza che vi sottopongo oggi... voi cosa ritenete giusto fare?

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ciao Frabarenghi, secondo me lo puoi usare un paio di pagine alla volta per pelare le patate o per accendere il fuoco adesso che è tempo di castagne arrosto (l'inchiostro bruciato inquina, ok, ma in questo caso è anche un atto liberatorio!). Se è vero che scripta manent vediamo di far rimanere le parole menno dannose... ;)

frabarenghi
frabarenghi

:-)

bebabi34
bebabi34

Bruciare carta (o altro) non è mai una buona pratica. La carta stampata contiene inchiostri che nella combustione generano sostanze chimiche nocive, quindi meglio il riciclo nella raccolta carta. Nel caso di un libro poi, che ne condividiamo o meno il contenuto è meglio salvarlo comunque. Biblioteche, musei, credo lo accetteranno e conserveranno come testimonianza del passato (speriamo) superato.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

... perdonatemi, ma solo in questo caso (per quel libro) rimango della mia idea ;)

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Io tenterei anche il Caviardage...in fondo dal letame nascono i fiori...

frabarenghi
frabarenghi

Anch'io pensavo... un processo alchemico di trasformazione che mi renderà una persona migliore :-) al limite mi esce un non-sense; beh, sarebbe proprio la mia poesia :-P

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Inutile dire che aspettiamo risultati e foto, da pubblicare rigorosamente su Contiamoci.

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Segnalo a Torino la Libreria Belgravia di Via Vicoforte 14/d raccoglie libri scolastici usati per poi donarli a studenti, associazioni o ad insegnanti che ad esempio insegnano l'Italiano agli stranieri.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

A proposito di scambio libri, leggo dal libro Eco-famiglie di E. Artuso, 2012 , ed Il Leone Verde: "Per gli appassionati di libri è online BookMooch, una comunità per lo scambio di libri usati... su BookMooch ogni volta che si regala un libro a qualcuno si guadagnano punti da usare per ottenere libri che si desiderano da altri utenti. Una volta che un libro è stato letto si può decidere se tenerlo o metterlo nuovamente a disposizione."
Io non sono iscritta, ma ho verificato e il sito è ancora esistente e a prima vista mi pare organizzato bene.

angregio5
angregio5

a milano c'è anche il www.passalibro.it

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Oltre al libraccio, e allo scambio fra amici, uso spesso anche anobii.com uno spazio dove creare e condividere la propria libreria virtuale e scambiare libri sia in modalità temporanea che definitiva, essendo una sorta di network è sia nazionale che mondiale.

Fabio
Fabio

una bella idea, anche se non mi sono mai cimentato nel suo utilizzo: inserire tutti i libri è lungo, molti non hanno ISBN e così via...

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

A proposito di Anobii la libreria di Contiamoci che hai "aperto" (che si vede nel blog di Contiamoci) è fantastica: se avessi avuto un simile elenco tre anni fa, non sarei diventata matta a cercare in biblioteca i titoli a tema che mi interessavano... è utilissima, grazie!

brunotifranci
brunotifranci

Non riesco a trovare la libreria di contiamoci...Mi sai aiutare?

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Eccola qua: http://www.anobii.com/contiamoci/profile#books_content

e qui il blog dove se ne parla blog.contiamoci.com .

P.s. per gli amministratori: sono riuscita ad accedere dalla domanda che mi è arrivata, cioè solo via mail cliccando sul link, perché contiamoci è inaccessibile. Non so se riuscite a leggere (?), o se volete essere avvertiti quando il forun non è accessibile, non so... io avverto qui, spero vi sia utile. Ciao, buon lavoro.

 

sistrall
sistrall

Grazie Irene! Problema risolto. :-)

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Siccome non ho idea di come funzioni mi chiedevo: come vengono scambiati fisicamente i libri? Uno lo spedisci tu e l'altro lo spedisce il "compagno di libreria", immagino, contemporaneamente. O bisogna trovare qualcuno della propria zona? Quindi penso che poi non ci sia un contro scambio, perché la doppia spedizione non avrebbe tanto senso.

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.