giardino e orto ufficio fiori piante

don_chisciotte don_chisciotte 11 settembre 2014 — Se lavorate in un ufficio ed avete una vostra scrivania (non e' il mio caso), se ne avete la possibilita' metteteci una pianta delle giuste dimensioni ed abbiatene cura. Durante le visite ai miei clienti ho notato che e' una pratica per niente diffusa (donne comprese). Quasi nessuno ha una pianta o dei fiori sulla scrivania e sarebbe tanto piu' bello se ci fosse un po' piu' di "natura vera" anche li...e non solo belle foto sul salvaschermo del computer. Aggiungo anche, per chi vive in un appartamento senza giardino e non ha nemmeno una pianta in casa, beh...prendetene almeno una!

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

pesca321
pesca321

Io ci ho provato ben 2 volte a portare in ufficio delle piantine, ma sono clamorosamente morte. Riscaldamento a palla in inverno e aria condizionata da pinguini d'estate; e quasi nessuna luce naturale (quando c'è i colleghi tirano le tende perchè dà loro fastidio)......

don_chisciotte
don_chisciotte

Evvabbe'...pazienza! L'importante è che tu ci abbia provato. Per fortuna non tutti gli uffici sono uguali...anzi, bisognerebbe creare una Buona Pratica specifica per limitare gli sprechi energetici negli uffici (riscaldamento a ‎palla d'inverno e aria condizionata da pinguini d'estate, come dici tu...e luci accese ovunque aggiungo io!). Ciao‎

jan
jan

E sono tante le piante belle ma anche "utili" in casa o in ufficio, oltre che di compagnia, qui alcune:

  • Spatifillo-facile da coltivare, utile per contrastare l'effetto negativo di acetone, benzene e solventi (vuole tanta acqua);
  • Dieffenbachia- ama il caldo umido e tanta luce, assorbe sostanze rilasciate da solventi e pitture nocive;
  • Falangio, sempreverde- resistente e facile da curare (tra le 50 piante più utili per ripulire le case dall'inquinamento;
  • Maranta-cresce velocemente, contrasta le emissioni di formaldeide;
  • Beaucarnea- pianta mangiafumo ...
gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Grazie jan, sai dirmi quale è la quantità minima per stanza? Immagino che una sola pianta non basta ad assorbire le sostanze inquinanti rilasciate.

jan
jan

Era anche un mio dubbio, ma l'unica risposta che ho trovato è qui rinnovabili.it ed è un po' complessa: "la risposta al tuo quesito più corretta, si può dare solo dopo che si è valutato il tuo appartamento come metri cubi x stanza, orientamento delle finestre e valutazione di cosa c’è nei vari locali per capire quali sostanze vengono emesse nell’ambiente, dopo si può calcolare la superficie fogliare occorrente e le piante in base alle loro caratteristiche più adatte alla purificazione, ossigenazione, ionizzazione energetica del locale". Oppure su questo video TED ted.com digitando " Kamal Meattle: come coltivare la propria aria pulita | TED Talk Subtitles and Transcript | TED.com " (qui per esempio parlano di 4 piante a testa).

don_chisciotte
don_chisciotte

In tema di lavoro = schiavitu', che si e' originato durante una discussione di questa buona pratica, a qualcuno potrebbe interessare la lettura di "Elogio dell'Ozio" di Bertrand Russel (1872-1970) filosofo matematico e scrittore inglese. Il libro e' stato pubblicato nel 1935 ma gia' al tempo "il ragazzo" aveva capito tante cose in anticipo sui tempi a venire. Io ne ho letto qualche passaggio in libreria e nel primo capitolo si legge "L'etica del lavoro e' l'etica degli schiavi, e il mondo moderno non ha bisogno di schiavi". Ovviamente poi nel libro si esprimono tutte le teorie e gli esempi atti a giustificare una frase di questa portata.

yliharma
yliharma

In alternativa per chi non sa o non può prendersi cura della pianta potete mettere qualche bel cristallo potente, di quelli che fanno bene alla vista e all'energia ;)

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

...cosa consigli Yliharma? (io non li so riconoscere ma ne ho tanti di quando mia figlia era in fase "dinosauri-minerali e sassi"!)

yliharma
yliharma

Dipende da com'è il tuo luogo di lavoro e da cosa vuoi ottenere Irene... Ti faccio qualche esempio trovato qui e là (mi piacerebbe avere tempo per approfondire ma per ora non ne ho...): l'avventurina attrae nuove opportunità, la celestite allevia lo stress (ma magari ti calma troppo e poi non hai voglia di lavorare :D ), la corniola è utile per aumentare la creatività, il quarzo fumé aiuta a lasciare andare le emozioni negative e a proteggersi da quelle altrui, la shungite neutralizza le onde elettromagnetiche (e quindi direi che in ufficio ci sta sempre bene). In internet ci sono tantissimi siti che parlano di cristalloterapia, uno che consulto spesso, brutto da vedere ma completo, è ilmegalite.it

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Grazie mille Yilharma, sei stata gentilissima (corniola e quarzo sembrano ideali, ma l'avventurina con quel nome fa morire dal ridere già a parlarne! :D).

frabarenghi
frabarenghi

Io cerco di abbellire il mio posto di lavoro in qualche modo; ad esempio smembrando vecchi calendari (se sono davvero belli li rubo ai miei colleghi alla fine dell'anno, se no li compro d'occasione nelle librerie quando l'anno è avanzato e li svendono). Dal momento che non fumo e non bevo i caffè, nelle pause mi è capitato di fare origami, anche col materiale di scarto cartaceo dell'ufficio, che ora sono appesi in giro. E' il mio tentativo di resistere alla bruttezza del posto e di salvare il mio spirito :-) la piantina me l'avevano regalata ma non ce l'ha fatta :-(

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

:D ciao... effettivamente tenere una pianta sulla scrivania (magari una di quelle che "puliscono" l'aria) non deve essere uno stress prima di tutto... per la pianta , e soprattutto deve avere abbastanza luce (anche nei festivi). Per il discorso dello schiavo: come non condividerlo, ma se un po' di verde ci può aiutare anche solo per un minuto dentro quella cella... perché no?(o abbattiamo la cella, ma...)

darkcrow
darkcrow

Mi piacerebbe avere una pianta sulla scrivania, in uno dei miei primi lavori d'ufficio l'avevo...il problema è che rischia grosso con il caos che ho!!! Però nel mio terrazzo di piante ce ne sono anche troppe...prima o poi crollerà!!!

elisabetta_735
elisabetta_735
elisabetta_735
elisabetta_735

Rispetto la tua scelta ma non sono d'accordo sul fatto di abbellire il posto di lavoro, perchè la stragrande maggioranza di non non è "libera di lavorare". A tal proposito, ti chiedo di ascoltare "il discorso tipico dello schiavo" di Silvano Agosti. Sarò felice di leggere il tuo commento, se lo vorrai. youtube.com

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao Elisabetta, lo conosco bene quel discorso dello schiavo e ti ringrazio di averlo segnalato in modo che altri possano ascoltarlo. Se noti nel testo della mia buona pratica avevo scritto "se ne avete la possibilita'" in quanto consapevole che purtroppo in certi ambienti di lavoro certe "liberta'" non sono concesse. Allo stesso tempo pero' la mia era anche una sottile provocazione per stimolare chi invece non puo' fare certe cose sul lavoro a farle comunque...piccole rivoluzioni che cambiano le prospettive. Tu non sai quanto ho gioito quando ho visto un impiegato di banca sul suo posto di lavoro senza la cravatta ma con una polo, i bermuda ed i sandali. E sono passati anni e quell'impiegato e' ancora li senza la cravatta. Si vede che hanno capito che e' veramente bravo e che l'abito non fa il monaco. Quindi cosa vuoi che sia mettere una pianta sulla scrivania. Io lo farei apposta per vedere il direttore/capoufficio cosa ha da dirmi e se mi dice di toglierla convincerei tutti i colleghi il giorno successivo a portarne anche loro una! Tuttio cio' fermo restando che il discorso di Agosti non fa una piega e che quindi mettere la pianta sulla scrivania puo' significare mettere I fiori sulla finestra della cella per chi non ama il proprio lavoro...

elisabetta_735
elisabetta_735

Io ho fatto anche di meglio, se è per questo! :) Ho tagliato il filo del box del mio ufficio che diffonde un solo programma radio in cui parlano sempre e che i colleghi sopportano perchè è l'unico canale radio che rimane sintonizzato in quella zona, ho preso una cassa acustica, ci ho attaccato il mio cellulare su cui ho caricato musica classica (decisamente curativa per lo spirito) e via! Nessuno ha commentato e altri guardano incuriositi. Qualche cliente, al telefono, mi ha detto: che bel sottofondo!

don_chisciotte
don_chisciotte

Brava Elisabetta! Ed io ieri sera avevo la cena del trentennale dell'azienda per cui collaboro. Tutti i miei colleghi "obbligati" a mettersi la giacca e la cravatta (fa veramente ridere poi vedere chi la giacca e la cravatta non la mette proprio mai, indossare certi abiti impegnativi, sembravano dei "Fantozzi" veri e propri). Mentre io sono arrivato "tutto rock" (definizione datami dal presidente dell'azienda quando mi ha visto...un po' per simpatia ed un po' per "sdrammatizzare" di fronte agli altri...) ma comunque elegante anche senza giacca/ cravatta e barba incolta. Qualche mio collega si e' anche permesso di dirmi qualcosa e l'ho gentilmente tacitato...le colleghe invece approvavano. E' ora di finirla con questi formalismi. Che si vadano a vedere i dati del mio operato prima di parlare, altro che giacca e cravatta e barba rasata!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Onestamente penso che tutti i formalismi dell'abbigliamento siano veramente inutili e stupidi sia per gli uomini che per le donne, soprattutto in estate! (ma anche quelli relativi all' "arredamento dei luoghi di lavoro"-vd. luoghi di rappresentanza): quanti problemi e quanto spreco di "giacche-cravatte-scarpe buone-portadocumentipiùbelli-pennedimoda-ecc" riusciamo a crearci per nulla in questo nostro "primo mondo"...

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.