animali giardino e orto api apicoltori biodiversità habitat miele

Ecini Ecini, 20/05/2021 — I cambiamenti climatici, l’impoverimento degli habitat naturali, i pesticidi, i parassiti e le malattie sono solo alcune delle tante ragioni che stanno mettendo a repentaglio la sopravvivenza di questi insetti così fondamentali per l’ambiente, gli ecosistemi e la biodiversità,  e da cui dipende più del 70% del cibo che mangiamo tutti i giorni (notizie e consigli riportati da questi siti 3bee.it slowfood.it). Ecco alcuni suggerimenti:

·        Piantare fiori che piacciono alle api

Una delle maggiori minacce per le api è la mancanza di un habitat dove possano trovare cibo nutriente, soprattutto in città dove le aree verdi sono più rare. Non serve avere un intero giardino o un orto, potete piantare i fiori in vasi e fioriere da lasciare sul balcone o nel cortile condominiale. Le loro piante preferite sono calendula, tulipano, margherita, lavanda, lupinella, facelia, borragine, timo, grano saraceno, girasoli, malva, tagete, finocchio annuale, rosmarino, aneto, pastinaca, coriandolo, erba medica e la lista è ancora lunga. Tra queste scegliete le piante autoctone della vostra zona con una preferenza per i fiori con cime singole come calendule, tulipani e margherite che producono più polline e sarà più facile per le api raggiungerlo. Non utilizzare prodotti chimici nell’orto o giardino

Preferite prodotti organici e soluzioni naturali come il compost. Ricorrete poi agli insetti benefici che tengono lontani i parassiti, come coccinelle e mantidi religiose.

·        Acquistare miele e cera d’api da apicoltori locali

L’acquisto di miele biologico e di altri prodotti da un apicoltore della propria zona è un ottimo modo per sostenere un’attività che porta benefici alla comunità locale. Inoltre darete un segnale d’interesse all’apicoltore bio che sarà ancora più invogliato a portare avanti un’apicoltura etica e rispettosa di api e ambiente. 

·        Costruire un hotel per le api

Non esistono solo le api mellifere ma anche tante altre specie di api solitarie che sono altrettanto fondamentali per l’impollinazione. Queste api solitarie non vivono in colonie ma nidificano all’interno di piccoli spazi come steli cavi o buchi nel legno. Con la deforestazione e la conseguente perdita di habitat questi piccoli insetti fanno fatica a trovare gli spazi per costruirsi una “casa”. Ecco perché costruirne una al posto loro per ospitarli nel proprio giardino, orto, cortile o balcone. Vi basterà creare una cornice di legno e inserire all’interno pezzi di legno al quale avrete fatto dei fori, alternati a piccoli rametti e/o canne di bambù.

·        Piantare alberi per le api

Le api prendono la maggior parte del loro nettare dagli alberi. Quando un albero fiorisce, fornisce centinaia – se non migliaia – di fiori da cui nutrirsi. Gli alberi non sono solo una grande fonte di cibo per le api, ma anche un habitat essenziale. Le foglie degli alberi e la resina forniscono il materiale per la nidificazione delle api, mentre le cavità naturali del legno sono ottimi rifugi. Se avete un po’ di spazio in più potete contrastare la deforestazione e rafforzare gli habitat delle api piantando alberi da frutto che forniranno loro sia il nettare che uno spazio in cui rifugiarsi.

·        Lasciare che l’erba cresca

La varietà di fiori e l’erba un po’ alta sono perfette per le api.

·        Dare da bere alle api assetate

riempite una ciotola poco profonda con acqua pulita e disponete all’interno sassolini e pietre in modo che rompano la superficie dell’acqua. Le api atterreranno sui sassi per qualche sorso d’acqua lungo e rinfrescante. Alle api piace condividere le informazioni, quindi se mantenete la vostra fonte d’acqua costante gli impollinatori locali verranno a trovarvi.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.