auto mobilità consapevole viaggi co2 lavoro mobilità spostamenti

riccardo riccardo 30 marzo 2013 — Guidare lentamente, oltre che potenzialmente salubre per il portafogli e per la salute, è più economico.

Richiede una forte disciplina... la tentazione, soprattutto con auto di una certa cilindrata, di "aumentare il passo" è forte, ma procedere lentamente, nei limiti legali, diciamo, ed accelerando in maniera dolce e progressiva mi ha permesso di guadagnare quasi 50Km per pieno di GPL (circa 40 litri).

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

fuochistaverde
fuochistaverde

Con la macchina elettrica se si va piano si riescono a fare 10km con 1 kwh

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

... e magari rallentiamo ulteriormente quando sulla strada ci sono grandi pozzanghere (tra l'altro potenzialmente pericolose) e pedoni nelle vicinanze per non imporre docce non richieste -pratica dettata dall'esperienza fresca fresca di oggi :(

risparmiarec
risparmiarec

Leggo tante ottime idee. Io penso che tutti i modi descritti per inquinare meno e risparmiare qualche soldo allo stesso tempo possano essere ridotti a 5:

  1. Migliora l’efficienza della tua auto
    1. Guida in maniera efficiente
    2. Trova il benzinaio piu’ economico
    3. Guadagna il cashback sul pieno
    4. Condividi l’auto

Non voglio fare un post lunghissimo, ma vi voglio invitare a leggere l'articolo scritto su RisparmiareConviene.it su come risparmiare benzina.

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao, ho letto la tua guida e ti ringrazio. C'erano due punti a cui non avevo pensato (svuotare l'auto da oggetti inutili per allegerirla e non fare il pieno per lo stesso motivo). Non mi quadra tanto il discorso del cashback (anche se personalmente non lo farei comunque perche' non ho carte di credito ma lo dico per altri che potrebbero essere interessati) perche' a mio avviso se lo sconto lo applicano solo alcuni distributori e sono quelli che applicano prezzi piu' alti (hai citato Shell e Tamoil) conviene andare direttamente a quelli che praticano prezzi piu' bassi ma senza cashback. Ciao.

risparmiarec
risparmiarec

Mi fa piacere la guida sia stata utile! Assolutamente d'accordo con te riguardo il cashback, pero' ci possono essere casi in cui solo distributori che offrono cashback siano disponibili in zona o che abbiano comunque prezzi competitivi, pur offrendo anche il cashback. Insomma, conviene controllare, ma non e' necessariamente l'opzione piu' economica.

risparmiarec
risparmiarec

Un'aggiunta alla mia risposta precedente: il cashback non e' solo per i possessori di carta di credito! Anzi! E' soprattutto per chi compra online, sia tramite siti come Amazon o Ebay, o qualunque altro negozio online, ma anche per chi usa internet per cambiare operatore telefonico o di ADSL. Ovviamente ho scritto una guida anche sul cashback, che vi propongo qui: guida al cashback di RisparmiareConviene.it. E' un modo semplice per risparmiare, se si usa per prodotti o servizi per cui si sarebbe speso comunque, perche' essenzialmente ti permette uno sconto aggiuntivo sui prodotti comprati.

don_chisciotte
don_chisciotte

Questa buona pratica la condivido cosi come i relativi commenti pero' mi sembra che in alcuni di questi ci sia una distorsione nel definire le conseguenze di questo comportamento. Il risultato e' un minor consumo di carburante, un inquinamento minore ma pur sempre un inquinamento, che inizia dal momento che accendiamo il motore e termina quando lo spegniamo. Quindi e' sbagliato secondo me parlare di "un mondo piu' ecologico" perche' facciamo attenzione a risparmiare il carburante. Non si puo' definire ecologico utilizzare l'automobile (sia che si vada forte sia che si vada piano) pertanto e' un ossimoro pensare che se faccio attenzione a consumare poco carburante ho un comportamento ecologico. Sto comunque consumando carburante ed inquinando e cio' non puo' essere considerato in alcuna maniera un comportamento ecologico, casomai un comportamento volto al risparmio economico/riduzione dell'inquinamento. Un comportamento ecologico e' quando invece di prendere l'auto, vado a piedi o in bicicletta. Per fare un esempio e' come se uno dicesse: "ho ridotto di molto il numero di sigarette che fumo, oltre ad un notevole risparmio economico mi fa anche bene alla salute..." E' evidente che non e' cosi, perche' fumare fa sempre male alla salute.

MauroFavaron
MauroFavaron

Il risparmio di carburante inizia anche dal buon calcolo del consumo. Non sempre il prezzo dei carburanti fa la differenza ( a volte ho avuto problemi facendo rifornimento alle "pompe bianche " ) fare azioni per risparmiare carburante è un dovere ecologico di ognuno di noi. Quindi, più controllo consumi, più controllo anche dei viaggi, più manutenzione ordinaria del nostro mezzo, più attenzione alla guida economica uguale maggior risparmio ed un mondo più ecologico. Io suggerisco anche l'utilizzo di catalizzatori che, semplicemente aggiunti al carburante, permettono di ridurre le emissioni inquinanti e aumentano l'autonomia del carburante.

paia88
paia88

Io aggiungerei l'avere pazienza, taaanta pazienza anche per non inquinare noi stessi di rabbia ;)

bebabi34
bebabi34

a volte è davvero impossibile. e la cosa più insopportabile è avere la certezza che chi ostacola il traffico (mezzi agricoli in primis) è completamente inconsapevole dei rischi che provoca.

giovannidinardo
giovannidinardo

Tecnicamente due cose influiscono sull'aumento dei consumi e delle emissioni: - cambiare rapidamente velocità, quindi vanno evitate le brusche frenate e le accelerazioni improvvise - le velocità elevate, a 130 km/h si sviluppo reazioni al moto maggiori che a 110 km/h Quindi: cercate di mantenere la velocità costante, non eccedete nella velocità e limitate le frenate

bebabi34
bebabi34

quanto ai cambi di velocità bisognerebbe anche convincere gli amministratori a eliminare i dossi artificiali. oltre ad aumentare i consumi e l'inquinamento, creano rischi di incidenti e disincentivano il transito a piedi in bici o con passeggini/carrozzine.

enrico - disiscritto
enrico - disiscritto

In città, andare il più velocemente possibile è semplicemente stupido. Perché correre se il prossimo semaforo rosso ti farà perdere tutto il vantaggio! Inoltre in città succede praticamente di tutto: manovre improvvise di altri automobilisti, pedoni che attraversano... capire quello che succede e avere tempo di reagire è fondamentale in un luogo pieno di esseri umani come me e te.

bebabi34
bebabi34

limiti di velocità troppo bassi, non mantenibili con la marcia più lunga, aumentano i consumi. inutili rotonde o dossi aumentano i consumi. mezzi agricoli che procedono a passo d'uomo o poco più e non si fermano a dare strada per decine di chilometri, aumentano i consumi. ecco, se invece di penalizzare chi guida piano in questi modi si perseguissero effettivamente gli indisciplinati sarebbe un buon modo di assecondare questa ottima pratica.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Anche far controllare la pressione dei pneumatici aiuta a consumare meno benzina: se sono sgonfi si consuma di più e sono potenzialmente pericolosi.

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

c'è anche la buona pratica pressione degli pneumatici

nicol76
nicol76

giusto, Mangusta08! anche io faccio sempre come hai detto tu quando da lontano vedo il semaforo rosso... peccato che ci sia sempre l'idiota che ti supera incazzato, costretto poi ad inchiodare, quando in realtà il bello è riuscire ad arrivare ancora in 2a mentre scatta il verde!

Utente disiscritto
Utente disiscritto

altri consigli di guida (sono tutti tratti da quattroruote, non sono io il genio).

  1. quando fa freddo, partire appena possibile, il motore non va fatto scaldare da fermi ma procedendo a bassa velocità (così si preserva la qualità del motore in genere - minori consumi - e non si rompe il catalizzatore - risparmio sulle riparazioni -).
  2. chi guida sempre in città ed ha un diesel con DPF, almeno una volta ogni dieci, quindici giorni, deve prendere un tratto di strada che permette - nel rispetto del CDS - di tenere minimo i 110 Km/h per almeno una decina di minuti, così si fa rigenerare il DPF, anche qui con benefici per le tasche e l'ecologia (tagliandi solo quando previsto e non anticipati, in quanto se il DPF non funziona il sistema auto segnala anomalie e mette la stessa in recovery - 2° marcia di solito - dovendo conseguentemente portarla in officina)
Utente disiscritto
Utente disiscritto

ok. aggiungerei al guidare lentamente che in città si risparmia carburante semplicemente guardando il più lontano possibile. per spiegare: si guarda avanti, si vede il semaforo rosso e, invece di arrivare in coda agli altri e frenare solo in quel momento, appena si scorge la fila si alza il piede dall'acceleratore e si fa andare il veicolo con il freno motore; così si fanno diversi metri senza consumare e si risparmia pure sui freni.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Giusto, e soprattutto rallentiamo e fermiamoci, fermiamoci, fermiamoci davanti alle strisce pedonali se c'è un pedone, succedono sempre più incidenti sulle strisce purtroppo!

nicol76
nicol76

sono della tua stessa opinione, ma credo si debba specificare il "come": secondo me è importante non far andare il motore troppo "su di giri", senza alternare accelerate e frenate. Poi a seconda della cilindrata non superare mai una velocità massima (esempio: io con panda a metano faccio al massimo i 110 km/h)

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.