autoproduzione zona etica borsa cibo cucito furoshiki natale reagli

gretagolia_granitas gretagolia_granitas 22 novembre 2012 — E' già il secondo anno che a Natale regalo cibo, solo cibo, autoprodotto, o biologico, o da mercatini, o da piccole produzioni. E chiedo in regalo solo cibo. La cosa più bella? Tutti hanno esaudito i miei desideri e ho ricevuto delle bellissime sorprese. Oppure mi cimento col taglio e cucito e ogni tanto regalo qualche manufatto come ad es. un furoshiki con le istruzioni. Poi...con gli amici più stretti invece, quelli a cui puoi davvero cheidere tutto e con i quali condividere tutto, abbiamo deciso di passare del tempo insieme, dedicarci una cena, una serata, una gita. Per me la vera magia del Natale è questa e non solo per me...

Commenti

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao Grantias, ho letto il link che ci hai indicato su questa Buona Pratica e mi ha colpito questo semplice e giusto ragionamento:"Non è la prima volta che scrivo di quale sia – per me – il lavoro più importante: quello del contadino. Se non sappiamo usare il computer viviamo lo stesso, se non sappiamo scrivere libri viviamo lo stesso, se non sappiamo stilare un bilancio viviamo comunque, se non sappiamo guidare un aereo viviamo comunque, e potremmo andare avanti all’infinito. Ma se non sappiamo coltivare il cibo (o se non c’è qualcuno che lo fa per noi) moriamo. Vi sembra un po’ estremo? Pensateci bene: possiamo regalare un libro a qualcuno che ce l’ha già o che non ama leggere; possiamo regalare un profumo buonissimo e poi sulla pelle del destinatario fa schifo; possiamo regalare una «cosa» elettronica e poi non è quella che serve; possiamo regalare una sciarpa ed è la ventesima!; possiamo regalare un CD e il destinatario non ha il lettore… Ma se regaliamo del cibo sarà difficile sbagliare, nel senso che possiamo – se abbiamo dubbi – restare sul «generico» (pane, pasta, sughi, salse, legumi, dolci…) ed essere sicuri che in qualche modo il regalo sarà… consumato". Penso che dovremmo ragionare più spesso secondo questi canoni, quando ci accingiamo a pensare ad un regalo per qualcuno. Grazie Granitas per la segnalazione.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

oppure accedi con email e password. Non hai ancora un account? Registrati.

oppure usa email e password. Hai già un account? Accedi.

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere un'email e scegliere una nuova password.

{{ errors.first('authentication') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
{{ errors.first('email:server') }}
Inserisci una password
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.

Ricezione email

Per poterti contattare per email abbiamo bisogno del tuo permesso: inviamo una newsletter circa una volta la mese con informazioni, approfondimenti e promozioni, e una email riepilogativa periodica. Puoi accendere o spegnere le email che ti mandiamo in qualsiasi momento e puoi deciderne la frequenza mediante la pagina Notifiche.