guardaroba e lavanderia calzolaio riparare scarpe

irene70 - disiscritto irene70 21 maggio 2014 — Nell'ottica di allungare la vita alle cose di cui ci circondiamo, può essere una buona idea far cambiare il tacco o risuolare o riparare le nostre scarpe ancora valide per evitare che si rovinino di più e quindi farle durare più di quella mezza stagione che ci vorrebbe imporre la moda (alla fine potremmo comunque donarle per la bella iniziativa di Altrescarpe presentata sulla bp "Recupero scarpe (poco) usate", o venderle ai mercatutto).

Lo stesso si può dire per ombrelli, forbici, coltelli che possono essere rimessi "in forma" dall'arrotino , che ogni tanto nei paesi passa ancora per le strade (anche in città??) e così faremo anche sopravvivere dei mestieri artigianali che altrimenti rischiano l'estinzione.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

don_chisciotte
don_chisciotte

Facciamo comunque attenzione ai calzolai/arrotini/duplicazione chiavi che sono posizionati all'interno dei centri commerciali perche', probabilmente a causa del contesto in cui si trovano (e, consentitemelo, a causa "dell'imbambolamento" degli abituali frequentatori dei centri), molto spesso hanno prezzi decisamente superiori alla media. A me e' capitato che mi chiedessero 35 euro per risuolare le scarpe (ed ovviamente non le ho lasciate, le scarpe costavano piu' o meno uguale) e non mi ricordo se 0,50 centesimi o addirittura 1,00 euro per fare un buco su una cintura (...e ormai il buco era fatto e ho dovuto sborsare, vabbe'...). Probabilmente questo e' anche dovuto al fatto che l'affitto di un negozio all'interno di un centro commerciale e' molto alto e pertanto i costi lievitano (pero' la mia idea sull'imbambolamento delle persone che frequentano abitualmente i centri commerciali non cambia...).

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ultimamente ogni volta che vado dal calzolaio trovo la fila di persone che portano a riparare qualcosa. Probabilmente la crisi economica, che purtroppo insiste, ci sta facendo ritrovare soluzioni "di buon senso": speriamo che le cose migliorino presto, ma che poi questo buon senso ritrovato non svanisca subito. (Il calzolaio può riparare anche borse e zaini di tutti i tipi).

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao Irene, non e' che e' rimasto solo quel calzolaio nella tua zona ed e' per questo che c'e' sempre la fila?...a parte gli scherzi, il tuo discorso del buonsenso fila eccome, ed e' per questo che in un certo senso la crisi fa bene, per ritornare oguno sui propri passi. Ed in questo caso direi, sulle vecchie scarpe, quelle che non usiamo da tempo perche' non ci piacciono piu', sono fuori moda o un po' consumate (e' quello che ho fatto anch'io di recente ed oggi pure ne indosso un paio vecchie di oltre 10 anni fa che ho ricominciato ad utilizzare). Il problema e' che io ancora ne vedo poco di buon senso in giro, nonostante molte persone si lamentino poi vedo sprechi su sprechi, acquisti inutili o apparentemente irrinunciabili (magari si arriva a stento a fine mese pero' l'abbonamento a Sky non si puo' non averlo, tanto per fare un esempio). Oppure vai a casa di amici che si lamentano per la crisi ed allo stesso tempo ti accorgi che tengono le luci accese in tutta la casa, cosi' senza pensarci (a proposito di luci accese, un mio amico mi ha raccontato che dei conoscenti statunitensi che sono venuti a trovarlo, si meravigliavano quando, uscendo, lui spegneva le luci di casa perche' loro sono abituati a lasciare le luci accese anche quando sono fuori casa, pensa tu lo spreco...). Io poi non ne faccio solo una questione economica ma principalmente etica. Speriamo che le coscienze cambino o meglio, si formino diversamente. Intanto camminiamo con le nostre vecchie e consumate scarpe che va bene cosi, tanto nessuno se ne accorge!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Eh eh eh, giusta domanda, ma no, ce ne sono due (e anche relativamente vicini) entrambi sempre affollati; però uno di questi mi raccontava anche come nonostante l'aumento effettivo di richieste, abbia dovuto mettere d' obbligo il pagamento anticipato perché moltissime scarpe gli rimanevano in negozio dopo la riparazione, ma tante, non poche da poter pensare a dimenticanze: praticamente lui ipotizza che se a fine mese uno per caso avanza qualche euro, invece di pagare i sette, circa, di riparazione, preferisce spenderne 15 nei negozi dove ci sono 'occasioni' tutto l'anno e compararle nuove... e quelle dal calzolaio aggiustate rimangono al calzolaio (in questo caso si può dire che le 'occasioni' rendono i consumatori 'furbetti'!).

luna
luna

L'arrotino passa ancora anche in città, o perlomeno qui a Torino si! Si è evoluto anche lui, nn ha più la mola a pedale che tanto mi affascinava e nn grida più "muleta", passa in macchina con altoparlanti però aggiusta e affila! Una delle R è riparare, un'attività che si stava un po' perdendo, per fortuna si sta tornando a farlo. Meno male :-)

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

...qui dalle mie parti (Veneto) ancora grida "el moéta!!"... poi però traduce con "è arrivato l'arrotino!!" :D

don_chisciotte
don_chisciotte

Ho ricominciato anch'io ultimamente a portare le scarpe dal calzolaio. Dell'arrotino ne ho bisogno spesso e non lo vedo/sento piu' passare come un tempo...ma lo trovero'!

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.