Valigia

viaggi aereo aeroporto bagaglio a mano cellophane plastica valigia

gretagolia_granitas gretagolia_granitas 17 agosto 2014 — Ebbene sì, c'è ancora chi impacchetta la propria valigia col cellophane o anche detta pellicola strasparente, e ogni volta mi chiedo:  «ma perchè?».

Quest'anno per le vacanze estive ho preso l'aereo (eh sì, punti karma negativi) e in aeroporto ho osservato che sono tante le persone che scelgono di incellophanare la propria valigia.

Avete presente rotoli e rotoli di plastica trasparente che avvolgono come un guanto il vostro bagaglio?

Non riesco a capirne le ragioni, vedo solo una gran quantità di plastica sprecata che finirà nell'ambiente e nei nostri mari. C'è da considerare anche l'energia usata per produrre quella plastica, trasportarla, smaltirla e la gestione dei macchinari, manutenzione ecc...

Insomma se la paura che qualcuno ci rubi qualcosa dalla valigia è il motivo principale dell'incellophanamento non sarebbe sufficiente tenere quei pochi oggetti "di valore" nel bagaglio a mano, o lasciarli direttamente a casa?

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Commenti

tizixxx
tizixxx

Mai fatta incelofanare... Mi è capitato, quando giravo "zaino in spalla" di avere la necessità di non far incastrare le varie cinghie dello zaino dei rulli, allora io e mio marito inserivamo gli zaini in un sacco di celofan, quelli della spazzatura chiusi con un po' di nastro adesivo. Ripeto: non era per il contenuto, ma proprio per questioni pratiche.

don_chisciotte
don_chisciotte

Purtroppo questo succede anche perche' bisogna creare posti di lavoro e spesso si creano occupazioni del tutto inutili e dannose per l'ambiente e certamente questa e' una di quelle (mi dispiace tanto per le aziende che si occupano di questa attivita' e per gli addetti ai lavori, ma purtroppo e' cosi'...semplicemente INUTILE!).

Riporto questa simpatica e giusta riflessione sull'argomento tratta dal libro di Cristina Gabetti ("A Passo Leggero" esercizi di introspezione e circospezione).

"Passo accanto alla pedana da cubista in cui si sta fasciando un gigantesco baule rosso. Conto i volteggi: uno, due, tre...otto giri di cellophane verde. Calcolo a spanne le dimensioni del fagotto e concludo che per imbozzolarlo saranno occorsi circa 25 metri di pellicola. Mi avvicino al banco e chiedo:"Quanti colli fate al giorno?". "Diciamo...da 200 a 400" risponde l'addetta. Leggo il depliant:"...avvolge il tuo bagaglio e lo rende riconoscibile, protetto e univocamente identificato...con una pellicola di resina speciale di alta qualita', resistente, non tossica, riciclabile..." E penso: valigie sempre piu' robuste e sicure, protette dall'usura e dallo scasso...tanta preoccupazione per i beni materiali, e quelli naturali? Riciclabile, d'accordo, ma quante persone, giunte a destinazione, troveranno contenitori pronti a raccogliere centinaia, migliaia di metri quadrati di resina da riciclare?".

sistrall
sistrall

Anche io mi chiedo "perché?" ogni volta che passo davanti a quegli assurdi arnesi impacchetta valigia. E che dire poi delle persone che fanno l'impacchettamento? Hanno sempre uno sguardo rassegnato e triste che mi fa provare pena per loro. Spero che quest'idea abbia vita breve e finisca nel dimenticatoio quanto prima.

luna
luna

Assolutamente d'accordo! Preso pochi aerei in vita mia, ma mai fatto imbozzolare il bagaglio... tanto più che i famosi ladri non ci avrebbero trovato nulla

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Io sono saldamente ancorata alla terra tanto che non conoscevo proprio questa usanza (del cellophane, non del volo!)ma se mai dovrò prendere un aereo contatemi che non farò impacchetare la valigia tanto più se quello che dice Tizi sui furti è vero... :)

tizi
tizi

io vivo vicino a malpensa e quando erano stati beccati i famosi ladri di valige si era saputo che erano propio quelle impacchettate le più prese di mira .il loro ragionamenmto era semplice :se le impacchettano hanno cose preziose dentro!!!anchio quando ci vado mi chiedo il senso di tutto quello spreco a costi altissimi oltre che per l'ambiente in euro veri e propi .ci sono cinture che chiudono perfettamente che sono riutilizzabili all'infinito e che aiutano le rigide a non deformarsi sarabbe buon senso usare quelle

unanonimoprocione
unanonimoprocione

personalmente ho dovuto impacchettare la valigia perchè 1) era mezza rotta e rischiavo si aprisse definitivamente : / 2) non avevo un trolley grande ma solo due bagagli medi e easyjet diceva che anche se insieme non pesavano 12 kg andavano considerati come bagaglio singolo e quindi avrei dovuto pagare il secondo come bagaglio extra (50 euro!!!) però ciò che dici è assolutamente vero! concordo!

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.