Fare le liste

rifiuti zero ufficio zona etica baratto buon senso cancelleria ottimizzare risparmio spesa swap party zero waste

irene70 - disiscritto irene70 01 settembre 2014 — Senza diventare dei maniaci "della lista" e senza esserne ossessionati, ho notato – provandolo personalmente – che scrivere una lista aiuta in moltissimi casi a risparmiare tempo, energia propria e risorse di altro tipo (benzina perché si evitano viaggi inutili, sprechi dovuti ad acquisti inutili, pazienza, ecc.).

C'è la più banale lista della spesa, ma anche la lista della biancheria intima da comprare/recuperare per i bambini al cambio stagione, la lista degli abiti assolutamente da buttare o regalare e quindi eventualmente da rimpiazzare, la lista delle cose urgenti, la lista dei libri da cercare nelle biblioteche, la lista delle scarpe da far risuolare, la lista degli oggetti di cui sbarazzarci, e via così, anche la lista dei desideri o dei cambiamenti interiori, lista delle cose da riparare, ricordarsi di s orridere agli sconosciuti, la lista delle cose da fare entro l'anno!

Mettendo nero su bianco si ha una visione più chiara di quello che dobbiamo fare e soprattutto ci si dimenticano meno cose e questo è già una perdita di tempo in meno; poi cancellare con un segno ogni "cosa" portata a termine è un piccola grande soddisfazione. Ovviamente liste da fare sul retro di fogli già scritti! 

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Io sono favorevole alle liste (altrimenti non avrei inserito questa pratica), però ho notato che quando ci sono troppe (ma davvero troppe!) cose da fare (e per forza), vederle tutte lì insieme scritte nei fogli è sì utile, ma può anche schiacciare a causa dell' ansia che suscita questa 'visione': io spezzetto le liste per 'argomento' e ne affronto una rigorosamente alla volta (a parte le cose urgenti da fare subito) e le altre le nascondo finché la prima non si è esaurita. (Confesso però che a volte brucerei tutto, oops...no, questo non si può dire!)

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Ci sono molte teorie e consigli anche per lavoratori in proprio o freelance che suggeriscono di fare una lista con almeno 3cose da fare nella giornata. Fatte quelle tre, tutto il resto è grasso che cola.

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Io e silvano abbiamo messo sul frigo una lista delle cose che vogliamo fare assieme quest'anno diciamo da settembre ad agosto. Ognuno aggiunge mano a mano e se sono eventi con una scadenza di fianco mettiamo anche la data.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Bellissima questa lista! (ha un valore simbolico così forte che se venisse regalata attaccata a un fiore potrebbe funzionare mille volte meglio di un anello, come dichiarazione d'amore!)

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

<3 allora facciamolo!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Un'idea per un pensiero/regalo può essere un piccolo taccuino (magari i più creativi lo possono costruire con le proprie mani) con l'esplicita richiesta che venga utilizzato da chi lo riceve per scrivere la "lista" dei propositi, desideri e sogni da realizzare (senza limiti di tempo!!) anche per l'impagabile soddisfazione di mettere un segno sopra a quelli che si sono realizzati. Il senso è di invitare qualcuno a non smettere mai di sognare!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Visto che si parla di liste e di desideri, metto anche qui questo link youtube.com già riportato in un'altra pratica (lista dei 101 desideri... almeno uno, dico, almeno uno si dovrà avverare!!).

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Al di là del fatto che"le liste" possano piacere oppure no, c'è una lista che mi sento davvero di consigliarvi e senza la quale io sarei persa. Si tratta della lista delle cose da vestire di cui avete reale bisogno (siano esse 1 o 2 o quelle che volete). Non so se capita anche a voi di girare nei negozi in preda all'ansia: io soffoco letteralmente! Non potrei farcela senza la lista (che tengo in mano) che mi dice in modo perentorio: hai bisogno di un maglione blu e di un pantalone nero e quindi cerca solo quelli! C'è tanta di quella roba da tutte le parti, e come esci da un negozio ce ne sono altri 100 tutti più o meno uguali, e tutti che urlano Compra! Pare che sulla Terra l'unico bisogno sia quello di comprare vestiti nuovi e tutto è calcolato per farti credere che sia davvero la cosa più importante, che non devi lasciarti sfuggire quelle incredibili occasioni (ci sono offerte 12 mesi all'anno ormai!). Chi vende abbigliamento deve lavorare, ok, e pure vestirsi è necessario, non sto dicendo di andare in giro con le pezze ai piedi, ma questa pressione la trovo veramente opprimente." Non servono liste, basta la volontà", potrebbe essere una giusta obiezione, ma personalmente, nonostante la mia buona volontà di "controcorrentista", mi sento soffocare lo stesso ogni volta che entro in un negozio di abbigliamento: entro in confusione totale. Seguendo la lista invece so cosa devo cercare e mi perdo un po' meno. Per questo mi sento di consigliarvela se sentite la stessa ansia.

don_chisciotte
don_chisciotte

Si pero' Irene se provi queste sensazioni di confusione/oppressione/soffocamento insomma ansia come dici tu, forse e' meglio che non ci vai proprio in quei posti, almeno per un po'...a me capita(va) con i negozi di dischi pero' ogni tanto si manifesta nuovamente perche' io non entro cercando qualcosa di specifico, ma per vedere cosa c'e' di interessante e alla fine mi interessa tanta di quella roba che mi viene l'ansia...appunto!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

sì, evito al massimo ma ogni volta è quella, anzi peggio... ma i dischi sono come i libri: è un'ansia anche piacevole, e poi quanti negozi di libri/dischi ci sono, in fondo? ma dove vivo io si alternano solo bar a negozi di abbigliamento (e banche), è una congiura!

don_chisciotte
don_chisciotte

Cari fturco e luigi656, ho letto i vostri commenti relativamente al danno che provoca la combustione della carta (delle liste...ma non solo) con inchiostro. Questo e' quello che penso io in merito: se da un lato l'osservazione di fturco puo' sembrare eccessiva, dall'altro non dimentichiamoci che sono proprio i piccoli gesti messi tutti assieme che possono portare ad effetti negativi per l'ambiente (e viceversa positivi). Quindi se nel suo piccolo, il gesto di luigi656, non ha quasi alcuna influenza negativa sull'ambiente, immaginiamo il suo gesto compiuto da milioni e milioni di persone. Sembra una cavolata ma secondo me e' proprio questa la chiave di tutto. Sara' utopia, ma se una persona e' un ecologista convinto deve comportarsi di conseguenza anche nei piccoli gesti. Grazie quindi a fturco per la segnalazione ed a lugi_656 per la sua simpatica risposta che ha originato in me questa riflessione. A questo punto, se non esiste gia' su Contiamoci, suggerisco a fturco di inserire una buona pratica su questo argomento, per disincentivare la combustione di carta con inchiostro. Grazie.

fturco - disiscritto
fturco - disiscritto

Ti ho dato retta e ho creato una buona pratica apposita: contiamoci.com. Spero che vada bene.

spring2013
spring2013

Io ero una "maniaca" delle liste, e vedo che tra di noi qualcuno è a rischio... L'unica cosa positiva è che le mie liste erano digitali, perché usavo/uso l'agenda del cellulare. Sto cercando di smettere (...) perché a volte dimenticare qualcosa apre la porta alle sorprese! Ovviamente scrivo le cose indispensabili, perché la mia memoria non è più quella di una volta, chissà se dipende dallo smodato uso di liste? Ah, particolare importante: posso permettermi un po' di smemoratezza perché vivo sola e devo nutrire solo me stessa; capisco che una madre di famiglia abbia bisogno di supporti! In sostanza, io sto meglio senza liste e vorrei suggerirvi di provare ogni tanto questo piacere: un gran senso di libertà!!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

:D capisco perfettamente quello che dici Spring! e in parte lo condivido perché è vero, la"listamania" è un po' figlia del volere tenere tutto sotto controllo. Forse bisogna solo capire se per noi è più una fonte di ansia seguire per filo e per segno una tabella di marcia o trovarsi a volte un po' spiazzati dalle cose da fare e pensare. Oppure fare la lista e consentirci uno sforamento di un tot%!! :D Posso chiederti in quanto tempo sei riuscita a "smettere", mi interessa davvero, casomai mi trovassi troppo soffocata dal mio "super-controllo" e cominciassi a pensare ad allentare la presa. Intanto grazie mille per il tuo commento ;-)

spring2013
spring2013

Ciao Irene, intanto non ho smesso e non ho intenzione di farlo perché alcune cose vanno veramente ricordate... però ho cominciato a rendermi conto di essere ridicola, e nevrotica, e ad appuntarmi delle cose assurde (tipo "giocare al Superenalotto"!!!). E soprattutto seguire le mie liste, o meglio i miei promemoria con relativo trillo del cellulare, mi innervosiva sempre di più: chi mi stava vicino non ne poteva più... Quindi per vari motivi ho cominciato a diradare questi "appunti" e mi sono resa conto che la maggior parte delle cose mi viene in mente più o meno al momento giusto, e la maggior parte di quello che dimentico non è essenziale, si può fare in un altro momento. Le sorprese più belle capitano quando dimentichi di fare una cosa e qualcun altro l'ha già fatta per te (succede!!) Non si può tenere tutto sotto controllo, proprio no, e lasciare fare un po' al caso - con giudizio - riserva sprazzi di luce e di fantasia! E ora, buonanotte e sogni d'oro!

PS: per rispondere alla tua domanda, in quanto tempo, direi circa 3 annetti nei quali ho lavorato a lungo su me stessa, e non solo sulle liste...

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

epperò.... 3 anni, non è una cosa immediata allora!! Comunque sì, la fantasia in ogni caso non deve mai mancare, hai ragione ! grazie per la tua risposta ;-)

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

la lista delle cose da mettere in valigia e quest'anno l'ho usata 2 volte, non avevo ancora buttato il cartoncino quando mi si è ripresentata l'occasione di partire di nuovo. Buone liste a tutti!

darkcrow
darkcrow

Io ADORO le liste, ne facci odi ogni... bella l'idea dei cerchietti da fare in testa alla riga, non ci avevo mai pensato. Io in genere depenno con una bella riga ciò che ho fatto....

yliharma
yliharma

Io segno tutto su una piccola agenda Moleskine che tengo sempre in borsa :)

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ammetto che anch'io ho la passione per le agende: per non sbagliare scrivo sia sull'agendina (spcie le liste a lungo termine) sia sui cartoncini volanti "quotidiani" che recupero anch'io come Luigi dalle scatole di un po' di tutto...

luigi_656
luigi_656

Anch'io sono un po' addicted delle liste delle cose da fare. Sono arrivato, anni fa, a fare persino una lista delle... liste. Comunque uso sempre dei cartoncini di recupero (delle scatole delle medicine, delle confezioni varie che taglio a misura di taschino. Ci scrivo la data e poi elenco le varie cose "a bandiera" cioè una cosa per ciascuna riga. In testa a ciascuna riga faccio un cerchietto che mi serve per spuntare le cose fatte o acquistate. Seguendo i cerchietti, si controlla in pochi secondi cosa manca ancora. A elenco esaurito, se sono in campagna, piego in due il cartoncino e lo caccio nella stufa. Se sono in città, ovvio, va nella carta da riciclare. Ciao da Luigi BricoBriciola.

fturco - disiscritto
fturco - disiscritto

Non credo sia una buona idea bruciare della carta sulla quale si è scritto qualcosa, per via dell'inchiostro. Non oso pensare quali sostanze vengano generate dalla combustione dell'inchiostro...

luigi_656
luigi_656

Concordo con il fatto che l'inchiostro su un cartoncino scritto possa emettere gas tossici durante la combustione nella stufa. Ma non credo proprio che nessuno al mondo possa organizzarsi in modo tale da accendere ogni volta la stufa con carta incontaminata. Nel mio caso specifico, si tratta di una ventina di cartoncini (all'anno) grandi come una carta da gioco. Non credo che il Parco delle Apuane ne abbia un danno irreparabile. Però, per compiacere il lettore, mi impegno a scrivere in corpo 2, così riduco la quantità di inchiostro. Aspetto però da lui una lente d'ingrandimento in regalo. Ciao Luigi BricoBriciola

silvana_francesca
silvana_francesca

Anche io uso il retro dei cartoncini delle varie confezioni. Io scrivo con la matita e poi, una volta esaurita la lista, cancello e riscrivo...esagero?

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Wow! Ognuno fa come si sente!?!

luna
luna

Oh si, le liste sono utilissime e sacrosante! Rigorosamente su carta, meglio se riciclata, a volte anche i post it sul frigorifero. Ma comunque scrivere , per ricordarsi le cose e magari anche, perché no, per far succedere le cose... :-)

fturco - disiscritto
fturco - disiscritto

Ho numerose liste che aggiorno quotidianamente (cose da fare, cose fatte, siti internet da consultare, libri da prendere in prestito, ...). Non su carta, ma al computer. Nello specifico si tratta di un wiki personale basato sul software Dokuwiki. Qualche volta utilizzo anche la carta, riutilizzando fogli già scritti, ma solo in via provvisoria.

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.