autoproduzione cucina e dispensa giardino e orto KM 0

conti67 conti67 09 maggio 2013 — Mi chiamo Marco Conti, abito ad Alpignano (To) dove faccio parte del Gruppo di Acquisto Solidale locale e vorrei farvi conoscere l'orto nei sacchi.

Sull’esperienza degli orti nei sacchi della baraccopoli di Huruma a Nairobi (Kenya) che ho conosciuto tramite il documentario "God save the green", ho riempito un sacco con della terra, dell'argilla per formare un’anima centrale e il fondo di 3/5cm, contemporaneamente ho inserito un palo lungo 2 metri e ho ritagliato lateralmente dei fori ad una distanza tra loro di 20cm dove ho piantato 8 piante d'insalata; in cima al sacco nei giorni scorsi ho piantato una sola pianta di melanzana che ho legato al palo.

In pratica da questa prima esperienza, nello spazio dove avevo un vaso con una pianta di pomodoro, ora ho 9 piante.

Attualmente ho realizzato altri sacchi e con l’aiuto della geometria e scalando nel tempo le piante di insalata riesco a farne stare contemporaneamente 27 (più una pianta di basilico, una di aglio e una di erba cipollina per vaso per la lotta agli insetti).

In cima al sacco è possibile alternativamente mettere una pianta di pomodoro, di melanzana, di zucchini o peperoni.

orto nei sacchi

Sarebbero sufficienti 1 o 2 sacchi per garantire insalata fresca e naturale a una famiglia per tutto l’anno (a parte l’inverno) semplicemente trapiantando una confezione da 9 piantini di insalata ogni due settimane.

Chi ha un piccolo balcone e vuole farlo diventare un balcon-orto, ora non ha più scuse.

Spero di avervi fatto cosa gradita nel portarvi a conoscenza di questo riuscito esperimento, semplice e poco costoso, che mi auguro altri vorranno seguire.

Vi invito a visionare tutto il filmato su Youtube (della durata di 5 minuti) relativo al progetto italiano COOPI nella baraccopoli di Huruma, in cui si può anche vedere come creare l'anima in argilla all'interno del sacco.

Con questo sistema i residenti riescono a far crescere 45 piante per metro quadro, a fronte di 4 piante per mq che coltivavano con il sistema tradizionale.

Se desiderate non esitate a contattarmi al 3282122443, mi farà piacere parlarne insieme e fornire altre "dritte".

A presto, Marco Conti

Questa buona pratica è stata inserita nel calendario del cambiamento 2014

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

federicaavrahkadabra
federicaavrahkadabra

Ciao Marco ! Molto interessante davvero. Puoi darmi maggiori delucidazioni sul tipo di sacco e su come evitare che perda acqua da sotto ? ( basta un sottovaso ? ) Vorrei fare un orto sul balcone ma la cosa che mi preoccupa un po' è proprio quella delle perdite di acqua. Grazie mille ! Federica ( Sacile, Pordenone )

conti67
conti67

Ciao Federica, per il sacco puoi usare qualsiasi sacco di juta che trovi nei negozi per articoli di giardinaggio, dove puoi trovare anche i sottovasi rotondi di misura adeguata. Se puoi i sottovasi acquistali con le rotelle, così potrai ruotare periodicamente il sacco in modo che le piante prendano il sole in modo uniforme. Buon orto nei sacchi, Marco

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Questa buona pratica è stata inserita nel calendario del cambiamento 2014

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Ma che bella foto, e che bell'orto nel sacco!

Fabio
Fabio

una grande idea! nonostante abbia un orto fin troppo grande proverò ugualmente questa tecnica, magari in piccolo. l'idea è geniale!

donnatetra
donnatetra

grazie mi sembra una pratica splendida!! ma pensi che possa essere fatto anche per un orto invernale? tipo da tenere dentro ed esporre al sole quando fa caldo.. (d'estate ho proprio l'orto ma l'inverno....)

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Che bello il documentario God save the Green! Io ho visto solo il trailer ma già merita. E anche io avevo notato l'orto nei sacchi del video. Bellissimo. Grazie Marco

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Ho visto che greenme.it ha pubblicato un articolo scritto da Marco proprio su questa buona pratica. Che bello!

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.