Spesa alla spina - la drogheria in chiave moderna.


cucina e dispensa KM 0 imballaggi senza imballaggi sfuso spesa spina

alchemica alchemica 06 marzo 2014 — Non so quanti di voi ne siano a conoscenza, ma esiste sparsa per il territorio una piccola catena di negozi di prodotti privi di marchio ed incarto che offrono la possibilità di riutilizzare già all'acquisto i propri contenitori riutilizzabili. Non voglio pubblicizzare la catena, ma voglio condividere l'idea di partenza trovandola una perla ritrovata e sarei felice se qualche altro negoziante volesse metterla in atto.

Il negozio che ho visitato personalmente è situato a Milano, io però mi trovo in provincia e non posso/voglio sempre permettermi il dispendio di denaro, tempo e carburante di recarmici ogni settimana. Inoltre lo trovo immensamente sciocco quando le materie prime sono quasi dietro casa mia.

L'ideale sarebbe, specialmente nella meravigliosa campagna della provincia e non parlo solo di Milano, l'avere di nuovo negozianti locali che possano rifornirsi dai produttori locali per sopperire ai bisogni, avete indovinato, dei locali, reintroducendo quindi anche un'economia più piccola ed un, si spera, mercato più competitivo ed onesto.

Qualcuno più informato di me in campo può confermare se sia fattibile o una povera utopia?

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Commenti

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Sarebbe bellissimo ... e mi pare anche che si stiano diffondendo questi tipi di negozi "alla spina" (nel mio paese c'è però ancora solo il negozio bio che vende alla spina, non so se la catena a cui ti riferisci vende biologico o anche non bio) ; ci vorrebbe però una diffusione moderata, non esagerata, perché quando poi certe idee diventano "business" tendono a perdere un po' le finalità originarie e rischiano di diventare dei buoni affari per i soliti furbi...insomma spero che si mantengano le caratteristiche di un'economia più a misura d'uomo e locale, appunto (temo però che qui stiamo veramente sfiorando l'utopia...). Spero anche che si mantenga la promessa di un prezzo relativamente più basso (considerando sempre il rapporto qualità/prezzo) visto che non ci sono i costi del confezionamento e spesso i prodotti sono a km 0 ( non parlo ovviamente dei prodotti bio ); per esempio, non so voi, ma io ho notato una cosa strana nei farmer's market (intendo quelli nelle piazze, non la vendita diretta nell'azienda contadina) che comunque sono validissimi: benché non si vendano prodotti biologici e nonostante la merce sia dichiaratamente a km 0, venduta senza passaggi intermedi e quindi con meno costi per il produttore, talvolta costa di più che al supermercato, ma perché?...è sicuramente vantaggioso per l'ambiente, ma nelle intenzioni doveva anche dare un vantaggio al consumatore... :-)

battistanardini
battistanardini

Per il contadino, la persona dedicata alla vendita diretta nei farmer's market ha una incidenza molto alta se non riesce ad ottenere un buon introito per il tempo che ha dedicato al carico, trasporto, vendita e scarico dell'invenduto.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

...a questo non avevo pensato, grazie :-)

bebabi34
bebabi34

sono anch'io scettico nei riguardi del consumo a km0 e/o vendita biologico e/o stagionale. tutte caratteristiche che dovrebbero essere evidenti nel prezzo finale... ma al contrario di ciò che normalmente accade! se il trasporto avesse un costo serio, il km0 sarebbe più economico. se i prodotti chimici avessero un costo serio, il biologico sarebbe più economico. se riscaldare una serra avesse un costo serio, lo stagionale sarebbe più economico. quando il contadino è diventato agricoltore il benessere è aumentato. quando si è trasformato in imprenditore agricolo ha accettato immediatamente tutte le prassi affaristiche e lobbistiche del mondo imprenditoriale, ottenendo sconti, incentivi e detrazioni impensabili per qualsiasi altro settore, che hanno drogato un mercato in cui la parola "natura" è ormai priva di qualsiasi significato. se lo scopo della nostra vita è consumare petrolio (trasporto, chimica, riscaldamento) siamo sulla buona strada. l'Agricoltura è un'altra cosa.

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.