zona etica abuso edilizio consumo territorio edifici il manifesto palazzi repubblica

stefy stefy 12 febbraio 2013 — è davvero necessario comprare case di nuova costruzione? Ci sono moltissimi appartamenti "già fatti" da anni, molto più interessanti e meno anonimi di quelli di nuova costruzione. A questo proposito ho appena letto due articoli di giornale molto interessanti sulla cementificazione selvaggia in Italia. Riporto di seguito alcuni passaggi:

Tratto da "La Repubblica" (8 Febbraio 2013) "Siamo passati da un consumo di suolo di 8.000 kmq nel 1956 a oltre 20.500 kmq nel 2010, [....] È come se ogni anno si costruissero due o tre città nuove, delle dimensioni di Milano e di Firenze, e questo in un Paese a incremento demografico zero.." Tratto da "Il Manifesto"(28 Aprile 2012) "Esistono quasi 29 milioni di abitazioni: 24 milioni quelle occupate e 4 milioni e novecento mila quelle «vuote». Le famiglie italiane sono complessivamente 24 milioni e 512 mila: un numero pressoché uguale a quello delle abitazioni occupate.[...].E' evidente che non c'è più nessun motivo per costruire nuove abitazioni e che è sempre più indispensabile avviare politiche di ristrutturazione urbana senza espandere più le nostre ipertrofiche città. Basta con la crescita urbana, congeniale soltanto agli appetiti dei fondi finanziari di investimento."

Commenti

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

A Torino Venerdì 24 ottobre alle ore 21.00 proiezione del film: Magari le cose cambiano di Andrea Segre(2009), 63’

"La dignità di due donne contro l'urbanistica del privilegio. Un viaggio nel cuore delle moderne borgate romane, dove migliaia di cittadini italiani e stranieri si vedono quotidianamente negato il diritto alla dignità."

— Ospiti: Massimo Mortarino e Davide Mazzocco del Comitato Torinese del forum salviamoilpaesaggio.it
presso Libreria Belgravia - Via Vicoforte 14/d Circoscrizione 3 – Torino

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

La prima campagna nazionale del Forum: “Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori” è la proposta di un censimento capillare, in ogni Comune italiano, per mettere in luce quante abitazioni e quanti edifici produttivi siano già costruiti ma non utilizzati, vuoti, sfitti. salviamoilpaesaggio.it

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Salviamo il paesaggio ha indetto una raccolta fondi per poter continuare l'attività di censimento e sensibilizzazione, è possibile donare e sostenerli fino al 30 maggio

luna
luna

Grazie dell'informazione e del link Granitas!

ardit88
ardit88

Hai perfettamente ragione. Condivido in pieno!

bebabi34
bebabi34

quand'è l'ultima volta che avete camminato a piedi nudi sull'erba. Crescono bimbi che non conoscono la rugiada. però si trova parcheggio!

luna
luna

Firmato!

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Da un articolo sul sito di altraceconomia di cui incollo un estratto: [] sono quattro gli strumenti proposti nell’appello: la profonda innovazione della legge urbanistica del 1942, che punti al riuso e alla riqualificazione delle aree e dei manufatti inutilizzati, privilegiando la domanda sociale e il ruolo delle comunità locali; la Carta ‘No al consumo di suolo, Sì al riuso dell’Italia’, ossia una dichiarazione in cui le Amministrazioni pubbliche s’impegnano a prendere iniziative concrete per consumare meno suolo, coinvolgendo nei processi decisionali la cittadinanza; il ‘Registro del suolo’, la creazione di una banca dati integrata tra gli Uffici delle varie Amministrazioni, accessibile ai cittadini, per monitorare e prevenire il consumo di suolo e garantire la trasparenza sugli interventi sul territorio; la ‘Fiscalità antiabbandono’...altreconomia.it

Sono poi finita all'appello del wwf sul consumo/riuso/riqualificazione del territorio.

luna
luna

Purtroppo la posizione dei politici italiani (fino a questo momento) è stata quella "chissenefrega del consumo del poco territorio che abbiamo, costruire, costruire, costruire" e abusi edilizi a go-go! Senza contare che moltissime grandi aziende costruiscono palazzoni interi che rimangono vuoti e per cosa! Semplicemente per detrazione fiscale o agevolazioni!

donnatetra
donnatetra

credo che il grosso problema del costruire sia che gli imprenditori edili acquistano terreni e costruiscono per poi vendere.. io abito in alta valle ed è pieno zeppo di edifici perennemente vuoti (anche sotto le feste) e cosa fanno. costruiscono ancora!!!! e a bardonecchia ci sono più agenzie immobiliari che negozi di alimentari... questo mi fa pensare che allora ci deve essere un mega mercato immobiliare (altrimenti come farebbero a vivere tutte queste agenzie) ma la domanda è dov'è la gente che acquista, tra l'altro i prezzi sono inavvicinabili... mah non capirò mai!

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Visto che siamo in periodo elettorale, quando andremo a votare dovremmo considerare la posizione dei partiti in merito allo scempio ambientale e allo sperpero edilizio.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

oppure accedi con email e password. Non hai ancora un account? Registrati.

oppure usa email e password. Hai già un account? Accedi.

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere un'email e scegliere una nuova password.

{{ errors.first('authentication') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
{{ errors.first('email:server') }}
Inserisci una password
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.

Ricezione email

Per poterti contattare per email abbiamo bisogno del tuo permesso: inviamo una newsletter circa una volta la mese con informazioni, approfondimenti e promozioni, e una email riepilogativa periodica. Puoi accendere o spegnere le email che ti mandiamo in qualsiasi momento e puoi deciderne la frequenza mediante la pagina Notifiche.