Rispondere

zona etica educazione

irene70 - disiscritto irene70 28 agosto 2015 — Rispondere alle persone è ecologico? Non nel senso più evidente del termine, ma di sicuro non fa diventare "verdi" di rabbia... e fa risparmiare tempo e se vogliamo risorse perché se la risposta non arriva probabilmente dovremmo rimandare la lettera o la mail o tornare in un ufficio ecc. e comunque rispondendo per tempo non determiniamo il restringersi dei tempi per risolvere problemi o questioni che poi, per la fretta, dovremo fare, o costringere altri a fare, alla "meno peggio" anche dal punto di vista ecologico, perché no (spostamenti dell'ultimo minuto, mal calcolati, sprecati ecc.). Io sono esasperata ormai dalla maleducazione di chi non risponde, alle mail di lavoro soprattutto (o dal ritardo eccessivo con cui le risposte arrivano), e non sto parlando di cose inutili o spam, ma addirittura di cose utili anche per il destinatario: mi succede sempre più di frequente e io non mando nemmeno tante mail, anzi poche, ma anche quelle poche... che succede? Sindrome dell'invio dubbioso? Ormai sono costretta sempre più spesso a ricorrere ai messaggi privati di facebook (cosa che non amo assolutamente fare e con uno strumento che non amo particolarmente, ma vedo che quelli sono più "considerati"). Comunicazione sempre più "fast"? (Rspdm! kekspt! -Rispondiamo! Che caspita!!).

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

spring2013
spring2013

R di rallentare, ma anche R di rispetto... Ora non so se questo mio commento c'entri con il discorso avviato, ma purtroppo registro anch'io la brutta abitudine di non rispondere, sul lavoro e nella vita privata, a mail messaggi whattsapp, con la scusa del poco tempo. Se si tratta di lavoro, il tempo si deve trovare, se si tratta di vita privata... pure! Abbiamo degli strumenti così raffinati che non dobbiamo neanche più usare le dita per scrivere, non dobbiamo mica incidere delle lastre di pietra col martello e il chiodo!! Almeno un cenno: ora non posso, al più presto ti risponderò. Personalmente, dove posso scegliere, alle persone che non mi rispondono sistematicamente o che mi fanno aspettare troppo, semplicemente smetto di scrivere. Se si tratta di collaborazioni di lavoro, sceglierò di portare avanti il progetto con altre persone, più affidabili. Se è vita privata, è ancora più facile anche se a volte più "fastidioso". Abbiamo una grandissima ricchezza, che è la possibilità di scegliere, sempre. Ed è gratis!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

C'entra eccome Spring! Anch'io penso sia una questione di rispetto, e anch'io ogni volta "invoco"almeno quel cenno... Mah, ormai ho deciso di arrendermi agli eventi!! :)

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao Irene. Bisogna anche considerare che non sempre chi non risponde e' maleducato. Ci sono troppe casistiche che possono riguardare la "non risposta", giusta o sbagliata che sia, anche se il contenuto del messaggio e' favorevole per il destinatario. E' una logica conseguenza di come si e' evoluta la tecnologia nel campo delle comunicazioni. Se arrivano troppi messaggi e non si riesce a stare dietro a tutto (l'essere umano ha dei limiti che ormai sono stati superati in questo senso) puo' anche succedere di non riuscire a rispondere per svariati motivi, anche se la risposta ci sarebbe favorevole. Se tu mandi una mail ad una persona devi anche pensare:"Quante altre persone possono aver inviato una mail a quello stesso indirizzo lo stesso giorno?" Rispondere e' certamente educato ed io cerco di rispondere sempre a tutti e nei giusti tempi. Comunque e' sempre meglio non rispondere che rispondere subito senza aver letto con attenzione il messaggio. Quante volte ti e' capitato di ricevere una risposta che ti faceva capire che il tuo messaggio non era stato letto con la giusta attenzione? E quante volte tu, presa dall'urgenza di altre cose, hai dato una risposta affrettata perche' non avevi letto bene il messaggio che ti era stato inviato? Come si fa a stare calmi in un mondo dominato dalla fretta e dall'urgenza? Se vogliamo praticare la R come rallentare, se vogliamo "semplificare" continuando pero' a seguire i ritmi imposti dal mondo del lavoro, non usciremo mai da questa spirale. Anzi chi non si pone il problema vive meglio di noi, vive solo stressato, mentre noi soffriamo il doppio perche' vorremmo cambiare le cose. Vatti anche a rivedere la mia Buona Pratica "Valutare bene le cose urgenti"... Ciao!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Sì certo, non pretendo risposte immediate, ma risposte... prima o poi! (o il famoso avviso di lettura almeno, giusto per dire 'ti ho visto ma sono straoccupato' e l'altro intanto non sta a domandarsi se la sua posta funziona o no, io infatti sto sempre lì a mandarmi mail da un account all'altro per verificare se funziona...); io poi mi riferisco soprattutto a mail che hanno bisogno di risposte entro un certo tempo dove va bene aspettare, ma poi è troppo tardi. E' vero che tutti dobbiamo darci delle priorità e gli altri se ne devono fare una ragione, ma credimi, non parlo a vanvera in questo caso: o sono io che conosco gente troppo impegnata o sono talmente detestabile che pur di non rispondermi la gente cambia indirizzo (possibilissimo) ma davvero è una cosa sempre più evidente, e comunque non solo per me, anche parlando con altri. E poi la differenza con i messaggi privati di facebook è abbastanza forte (lì ci sono più risposte), probabilmente la mail è diventata uno strumento troppo impegnativo. Ciao e ... grazie della risposta/commento!

frabarenghi
frabarenghi

Purtroppo c'è saturazione nelle comunicazioni e fin troppi canali, che vengono privilegiati a turno man mano che quelli vecchi vengono saturati (prima gli sms, poi la posta@, poi fb, poi whatsapp, poi?); tra l'altro gruppi affiatati come il mio si inviano anche tonnellate di scemate e quando arriva la comunicazione di servizio, magari urgente, non risponde nessuno... Io non ho tutta questa tecnologia, ma posso dire che non rispondo perché magari la persona o la situazione richiederebbero una certa attenzione, e proprio per questo occhio di riguardo si becca il trattamento peggiore! E' come Aldo, Giovanni e Giacomo: uno di loro ammazza il cameriere perché non ha la mancia da dargli e gli spiacerebbe della brutta figura ;-)

frabarenghi
frabarenghi

Purtroppo c'è saturazione nelle comunicazioni e fin troppi canali, che vengono privilegiati a turno man mano che quelli vecchi vengono saturati (prima gli sms, poi la posta@, poi fb, poi whatsapp, poi?); tra l'altro gruppi affiatati come il mio si inviano anche tonnellate di scemate e quando arriva la comunicazione di servizio, magari urgente, non risponde nessuno... Io non ho tutta questa tecnologia, ma posso dire che non rispondo perché magari la persona o la situazione richiederebbero una certa attenzione, e proprio per questo occhio di riguardo si becca il trattamento peggiore! E' come Aldo, Giovanni e Giacomo: uno di loro ammazza il cameriere perché non ha la mancia da dargli e gli spiacerebbe della brutta figura ;-)

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.