Mister Lavaggio: l'app per il lavaggio auto a domicilio, 100% green e senza spreco di acqua!


Misterlavaggio app

auto rifiuti zero autolavaggio autolavaggio a domicilio autolavaggio a secco autolavaggio green lavaggio auto lavaggio auto green lavaggio auto senza acqua

stefania stefania 28 luglio 2017-- QUESTA BUONA PRATICA CONTIENE UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO E CONTENUTI COMMERCIALI. VERRA' AL PIU' PRESTO ELIMINATA (PER PROBLEMI DI MANUTENZIONE DEL SOFTWARE NON CI E' ANCORA STATO POSSIBILE FARLO). --

Mister Lavaggio è l'innovativo  sistema per la pulizia degli autoveicoli pensato per ridurre l’inquinamento e lo spreco di acqua. I lavaggisti del circuito operano completamente a secco e con prodotti biodegradabili al 100%.

  • Risparmio di acqua: ogni lavaggio consuma in media 100 litri d’acqua. Si stima che, in tutta Italia, il consumo annuo di acqua per mantenere le automobili pulite si aggiri sui 18 miliardi di litri , cioè la quantità contenuta all’interno dei tre laghi di Mantova
  • Riduzione dell’inquinamento: Mister Lavaggio non utilizza i classici detersivi, ma un prodotto ecologico completamente biodegradabile , che non sporca a terra e si dissolve del tutto nel giro di poche ore. Questo consente di evitare che circa 200 tonnellate di detersivi si disperdano nell’ambiente ogni anno
  • Iniziative benefiche: l’attenzione per l’ambiente di Mister Lavaggio si tradurrà in impegno diretto una volta che il business avrà preso la sua forma definitiva e si sarà avviato in tutta Italia. In particolare, i vertici aziendali hanno già dei progetti per la sovvenzione di fondazioni legate all’acqua , così come lo stanziamento di fondi per la R&S su possibili sostituti dei tradizionali prodotti per la pulizia nei vari settori.

Quasi mai si pensa a quanto possa impattare sul nostro pianeta lavare le automobili con il metodo tradizionale: troppa acqua sprecata e troppi detersivi che si disperdono nell’ambiente.

Mister Lavaggio ha la finalità di rispondere alle tante esigenze degli automobilisti italiani, per abbassare l’impatto ambientale dei lavaggi auto e per creare nuovi posti di lavoro.

L’idea è di cinque giovani imprenditori: Alessio Campanale, Salvatore Ambrosino, Giorgio e Fausto Pagliara e Daniele Rizzo, con età comprese tra i 30 e i 34 anni.

L’obiettivo : realizzare un servizio di pulizia per le automobili, completamente a domicilio, di cui si potesse usufruire tramite un’applicazione, che rappresenta il canale più comodo e immediato attualmente a disposizione dei clienti. E, soprattutto, sfruttare questa novità per abbassare gli impatti ambientali dell’autolavaggio.

Ma come funziona il sistema? Gli utenti possono scaricare l’ applicazione mobile dagli store e utilizzarla per prenotare il lavaggio. Tra le opzioni ci sono orario , luogo e tipo di pulizia (interna, esterna o entrambi); ciò implica che gli utenti possano scegliere di farsi lavare l’automobile direttamente a casa, in ufficio o mentre svolgono delle commissioni. Non c’è limite al potenziale di scelta. Le prenotazioni avvengono in tempo reale e le comunicazioni tra cliente e lavaggista sono immediate. L’app predispone, inoltre, delle funzioni aggiuntive, come la possibilità di scegliere il proprio lavaggista di fiducia, scrivere recensioni e molto altro.

Mister Lavaggio rappresenta una rivoluzione forse anche più radicale. La pulizia viene infatti realizzata con prodotti di nuova generazione : sono biodegradabili , ecologici e non richiedono acqua. Pertanto, non solo i lavaggi lasciano l’area intorno alla macchina immacolata come la stessa, ma il risultato finale è davvero eco-friendly : zero acqua consumata e zero impatto ambientale dovuto ai detersivi e ai prodotti per la pulizia. Il che, pensato per 40 milioni di macchine , rappresenta davvero un gesto d’amore nei confronti della natura.

La qualità finale del lavoro è pari a quella di un autolavaggio normale e il costo è molto simile. Le differenze sostanziali tra il modello di Mister Lavaggio e il classico car wash sono: comodità , rapidità e rispetto per l’ambiente.

Visita il sito web: www.misterlavaggio.com

Scarica l'app: https://misterlavaggio.com/download-app 

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

-- QUESTA BUONA PRATICA CONTIENE UN MESSAGGIO PUBBLICITARIO E CONTENUTI COMMERCIALI. VERRA' AL PIU' PRESTO ELIMINATA (PER PROBLEMI DI MANUTENZIONE DEL SOFTWARE NON CI E' ANCORA STATO POSSIBILE FARLO). --

teomirta
teomirta

Mah...secondo me è un messaggio che va bene, però. Una volta tanto il messaggio pubblicitario ci sta

don_chisciotte
don_chisciotte

Se anche così fosse, prima di inserire la propria pubblicità si deve chiedere l'autorizzazione a chi gestisce il sito. Ciò dimostra che i signori Misterlavaggio non sono persone serie...a meno che non vogliano chiedere scusa.‎

kiwi
kiwi

nel frattempo rimuoverei i link e il nome, se non tutto il testo!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Beh, diciamo che per quelle due volte l'anno (per me sono sufficienti) che uno deve lavare l'auto, se non ha la manualità o la voglia di farlo da solo, questa potrebbe essere un'alternativa, se garantisce davvero un risparmio idrico e non inquina, però volevo chiedere (è una domanda semplice, non polemica, la mia): le pezze (nelle foto) con cui viene effettuata la pulizia in ogni caso vanno lavate quindi un consumo idrico c'è comunque a meno che non vengano gettate (ma questo non credo sia possibile perché sarebbe un -eco-controsenso, oltre che troppo costoso), oppure vengono pulite in un modo particolare? In ogni caso anch'io penso che, a livello generale, l'ideale sarebbe davvero liberarsi dalla schiavitù "dell'auto perfetta"(anche per quel che riguarda graffi e graffietti) e che due volte all'anno e la pioggia siano sufficienti per una carrozzeria decente (a meno di non correre su sterrato tutti i giorni), soprattutto se si ha l'accortezza di pulire i vetri , gli specchietti e i fanali ogni volta che si fa la pulizia interna. (Comunque, se posso esprimere il mio modesto punto di vista, molto meglio questo progetto, anche a livello di creazione di posti di lavoro, che i teatrini di sexy-car-wash che cominciano a diffondersi anche in Italia... poi vabbé... punti di vista!!).

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao Irene e' evidente che anche questo tipo di attività e impattante perché prima di tutto e' una attività produttiva e come tale, inevitabilmente, ha le sue conseguenze sull'ambiente. Ok, non usano l'acqua ma dei prodotti speciali bio degradabili, fino a qui ci può stare. L'idea sarebbe super ma..., punto primo: dove sono contenuti questi prodotti‎ speciali? Dentro a dei recipienti probabilmente. Di che materiale sono i recipienti? Probabilmente di plastica / metallo e quindi impattano sull'ambiente. Punto secondo: questi partono da dove per venire a casa tua o nel punto dove ti trovi con l'auto per lavartela? Quanti chilometri fanno? Che mezzi di trasporto usano? Auto a benzina/diesel? Oppure auto elettriche? Anche questo è da capire. Se devono partire in due con un furgone diesel e fare, per esempio, 20 + 20 km per venire a lavarti la macchina a domicilio mi sembra una cosa assurda.‎ Quello che penso e' che è solo un servizio comodo ed a pagamento (una nuova comodità) ma non è così ecologico come vogliono farci credere. Oltretutto, ti faccio notare che loro sono obbligati a non usare acqua perché se la tua auto si trova in un parcheggio generico e vuoi fartela lavare non hanno la possibilità di allacciarsi all'acquedotto. Mentre se vengono al tuo domicilio sembra che oramai sia vietata dalla legge questa pratica di lavare l'auto in condomino ‎o comunque a casa propria perché bisogna essere dotati di una fossa settica (si chiama così?) altrimenti c'e' il rischio di inquinare le falde con i prodotti del lavaggio (detersivi vari). Quindi il fatto che lavino a secco e' praticamente imposto dai nuovi regolamenti ed è probabilmente questo il vero motivo per cui avanzano questa proposta (uno la macchina a casa da solo non se la può più lavare e quindi arrivano loro con il lavaggio a secco). Se ti lavi la macchina da solo a casa e non hai la fossa settica forse lo puoi fare se usi solo acqua pura senza addittivi/detersivi. Questa proposta quindi rappresenta un'idea nuova che certamente viene un po' troppo enfatizzata con un falso messaggio ecologico come ce ne sono tanti. Quando invece io e te e tanti altri membri di Contiamoci sappiamo bene che l'unica vera soluzione non impattante per l'ambiente e' quella di letteralmente strafregarsene di avere la ‎macchina luccicante esternamente e andare all'autolavaggio tutte le settimane. Non c'e' soluzione migliore di questa, uno deve sentirsi a posto con la coscienza anche se ha la macchina con un po' di polvere. Mentre invece c'e' gente (troppa) fissata con questo argomento della macchina perfetta. Fine, stop. Infine, giusto per far capire a che livello può arrivare la stupidità umana, segnalo che ho scoperto che esiste l'esatto contrario di ciò che viene proposto qui, si chiama Mud Spray (il fango spray). Sapete di cosa si tratta? Praticamente i fighetti che hanno il suv/fuoristrada ma non vogliono rovinare il loro "gioiellino" andando a fare le corse su sterrato si comprano questo spray e lo spruzzano alla domenica sera sulla loro auto. Al lunedì se ne vanno in giro con l'auto sporca di fango e raccontano che sono andati chissà dove a guadare i fiumi e a fare i safari. Che geni vero? Questa è la società in cui viviamo. La società dell'immagine e dell'apparenza! E degli stupidi (per non dire di peggio...) ‎

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Sì, è vero, anche la distanza da percorrere per raggiungere le auto è da considerare (di solito uno va all'autolavaggio più vicino a casa, in effetti): probabilmente, come molte app di servizi, verrà potenziata, e quindi avrà più senso (eco)logico nelle grandi città o nelle vicine periferie (o per i concessionari ecc.). Riguardo al Mud Spray... stiamo proprio messi nel... fango!

don_chisciotte
don_chisciotte

Non è ecologica questa attività secondo me Irene perché, come dicevo nel mio commento iniziale, supporta un modello culturale che ecologico non è (avere l'auto sempre pulita esternamente). Non è importante per l'ecosistema avere la macchina pulita, ne tantomeno dovrebbe esserlo per la nostra vita e pertanto un'attivita' che supporta un modo di pensare e agire in contrasto con l'ecologia, non potrà mai essere ecologico, sarebbe un controsenso. Questa di Mister Lavaggio e' una attività come tante altre, non è ecologica (sarà meno impattante, ma non certamente ecologica). E come quando ti rechi al centro commerciale Auchan e ti trovi i murales che parlano di Eco-Shopping. Sappiamo tutti che lo shopping fine a se stesso non è e non potrà mai essere ecologico, non aiuta l'ambiente ed al contrario ne distrugge le risorse. Come si può definire lo shopping ecologico? Secondo i geni del marketing di Auchan il loro shopping e' ecologico perché all'interno del centro commerciale si fa la raccolta differenziata. Come siamo lontani ancora dal concetto di vera ecologia (ed ecologia profonda). Ciao!‎ ‎

don_chisciotte
don_chisciotte

In contrasto con questa Buona Pratica, che è principalmente una pubblicità commerciale di una ditta, propongo la mia Buona Pratica "Meno Lavaggi Auto" contiamoci.com In sostanza la soluzione migliore sotto ogni profilo a livello ecologico e' lavare l'auto esternamente il meno possibile (una volta all'anno basta e avanza) e limitarsi ad interventi di pulizia interni fatti personalmente e periodicamente con cadenza variabile a seconda dell'utilizzo che si fa della nostra autovettura. Questo tipo di atteggiamento e' volto a contrastare il modello culturale attuale, totalmente sbagliato a livello ambientale, che valorizza l'apparenza e porta le persone ad una schiavitù mentale senza precedenti perché....bisogna avere l'auto bella pulita per il weekend, per le feste natalizie, a pasqua ai matrimoni etc etc MA CHI L'HA STABILITO? Libertà mentale prima di tutto al resto ci pensi la pioggia (a dare una ripulita alla carrozzeria)!‎ Sia chiaro che non sto criticando la validità del progetto Misterlavaggio (non ne ho la facoltà) ma il modello culturale che supporta ed il fatto che si trattasi di pubblicità commerciale e che in quanto tale, a mio avviso, non deve passare attraverso ‎ ‎l'inserimento di una Buona Pratica ma con la collocazione sul sito di Contiamoci di un banner/link, dietro l'approvazione degli amministratori del sito. ‎

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.