Compostiera

autoproduzione giardino e orto raccolta differenziata compost compostaggio compostiera organico pizza scarti umido

Paola Paola 23 marzo 2013 — Scarti di verdura, frutta, fondi di caffè, gusci d'uovo... tutto tranne cibi cucinati, carne e formaggi, può essere riciclato in casa assieme a carta e cartone e trasformato in fertile terriccio fresco, con una semplice compostiera da balcone. Che puoi farti in casa in pochi passi.

Si prende un secchio di plastica, lo si trivella di buchi ovunque, si applica una zanzariera al coperchio dopo aver tolto la parte centrale, si mette un sottovaso e il gioco è fatto! Niente cattivi odori, qualche moscerino ogni tanto ma facilmente gestibile, un sacco di spazzatura dannosa in meno in discarica e un ottimo fertilizzante per le piante, anche degli amici! Si può fare in giardino o in balcone, si può fare anche in casa, come ho fatto io.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Da quando hanno attivato la raccolta dell'organico nel mio quartiere, ho smesso di usare la compostiera (il nostro balcone è davvero piccolo di quelli torinesi delle mansarde. Abbiamo messo delle piante aromatiche e ho regalato la compostiera ad una mia amica che ha un terrazzo enorme a Roma). Ora però con le piante ho bisogno di terreno e compost e non voglio sempre comprarlo, quindi sto valutando di rifare la compostiera ma più piccola. Vi tengo aggiornati. C'è qualcuno che nel frattempo ha preso spunto da qui e si è fatto la compostiera in casa?

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

A maggio 2013 è finalmente partito il nostro esperimento di compost sul balcone. Viviamo in una mansarda e il balcone dell'abbaino è davvero piccolo, ma è bastato comprare un bidoncino non troppo grande con un coperchio a tenuta stagna. Seguendo i consigli i consigli e il tutorial di Paola del blog hofattoilcomposto.blogspot.it è stato davvero facile.

Abbiamo fatto i buchi con il trapano (preso in prestito dagli amici), foderato sia il fondo che i laterali interni con una zanzariera, posizionato coperchio e sottovaso e il gioco è fatto. Abbiamo iniziato con uno strato di foglie secche, striscioline di carta delle buste del pane e poi a mano a mano con gli scarti del cibo crudo, tagliato a pezzi molto piccoli - davvero importante che siano piccoli.

E' partito subito, le verdure hanno iniziato a decomporsi e il livello si è abbassato. Dopo qualche tempo c'era un pò di liquido nel sottovaso e quindi all'occorrenza abbiamo buttato qualche pezzo di carta in più. Siamo felicissimi, la nostra spazzatura è diminuita sensibilmente, e il nostro compost non puzza. Visto che è sul balcone, tengo in cucina una ciotola per gli scarti che svuoto fuori quando ho finito di cucinare la. Ecco una foto

Compostiera sul balcone

Paola
Paola

Ma che bravi! Sono davvero felice che i miei consigli siano stati utili. Bellissimo!

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Evviva Paola, Evviva Contiamoci :D

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Ciao Paola, avrei una consulenza da chiederti: da maggio a oggi la terra è bella fatta, il livello continua a scendere, ma credo che fra un pò dovrò svuotare. Cosa e come consigli di fare? Fare una piccola pausa e separare, setacciare? Boh! Aspetto ragguagli. Grazie

Paola
Paola

Da maggio a oggi sicuramente si è prodotto del buon composto. Io setaccerei il secchio e comincerei a separare il materiale pronto da quello nuovo, mettendo quest'ultimo in un altro recipiente e, perché no, cominciando a utilizzarlo nei vasi come terriccio :). Puoi continuare ad alimentare il materiale che rimane nel vecchio secchio con nuovi scarti. Bravissima!

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Ho appena scoperto che esiste il consorzio italiano compostatori e sito ovviamente.

stefy
stefy

io li ho comprati in un negozio di pesca!!! secondo me se hai un balcone o un terrazzo li puoi tranquillamente tenere, non danno per niente fastidio! se invece fai il compost in casa non saprei, forse anche io avrei difficoltà! ci va solo qualche accorgimento: non sopportano il terriccio comprato, perchè è quasi sempre additivato con azoto, quindi solo terra dei campi o sottobosco, e non va aggiunto olio o fazzoletti unti, perchè il grasso li soffoca!

Paola
Paola

I lombrichi! Sicuramente accelerano il processo, ma io non ho mai avuto il coraggio di usarli. Né sono andata in giro a cercarli, devo ammettere. Però magari prima o poi ci provo.

stefy
stefy

anche io ho iniziato a fare il compost. ho solo aggiunto uno strato di torba alla base e aggiunto i lombrichi, che accellerano il processo. ho fatto esattamente così: youtube.com

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.