guardaroba e lavanderia ammorbidente detersivi lavare lavatrice

d_276 d_276 11 giugno 2013 — Io ho eliminato l'ammorbidente per i panni ormai da anni! non serve a nulla. Per i tessuti particolarmente "duri" metto un cucchiaio di bicarbonato nella vaschetta dell'ammorbidente: per profumare le lenzuola qualche goccia di olio essenziale all'ultimo risciacquo

Commenti

marinazendri
marinazendri

io metto l'aceto

pbarbara1967
pbarbara1967

Anche io da anni, solo aceto bianco.

silvia
silvia

anche io uso l'aceto bianco da anni al poso dell'ammorbidente ed è ok!

elena_078
elena_078

anche io cerco di usare l'aceto nelle pulizie. Il punto è che nel paese dove vivo (Argentina) l'aceto di vino è solo quello rosso e invece quello bianco è di alcol o di mele. Possono andare bene lo stesso?

irene70
irene70

Ciao Elena, quello di mele so (mi ero informata quando ho deciso anch'io di usare l'aceto per autoprodurre i detergenti per le pulizie) che, come quello di vino, ha importanti proprietà igienizzanti e antibatteriche e anzi è indicato per chi non sopporta l'odore troppo pungente di quello di vino, infatti ha un aroma molto più delicato.

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Avevo letto da qualche parte che per produrre acido citrico oggi si usano microorganismi OGM, secondo me in lavatrice come nelle pulizie è mooooolto meglio l'aceto

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Segnalo un commento di frency1972 nella buona pratica contiamoci.com dice: se può esserti utile io ho trovato questo link a riguardo mammachimica.it

Utente disiscritto
Utente disiscritto

grazie, ho visto. io comunque continuo con l'aceto che fa le stesse funzioni e credo comporti meno processi,

luna
luna

Anch'io non uso ammorbidente, a dire il vero non l'ho mai usato, e adesso uso l'aceto, anche senza olio essenziale profumato. Condivido che l'altro giorno sono stata da mia madre, che di solito non usa l'ammorbidente ma non so per quale oscuro motivo aveva fatto il bucato aggiungendo ammorbidente (che non ricordo se fosse coccolino piuttosto che vernel). Beh credetemi io non riuscivo a stare vicino al bucato steso in casa perché fuori pioveva, l'odore mi prendeva alla gola, non riuscivo quasi a respirare! prova tangibile delle schifezze che ci sono dentro, mi chiedo come facciano le persone ad usare questi prodotti senza rendersi conto che, oltre ad inquinare a dismisura, respirano e sono poi a contatto con sostanze chimiche terrificanti! Ovvio che mia madre non userà più ammorbidente!

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Credevo di esser la sola, succede anche a me a casa di mia madre! Ora ha detto che proverò con aceto e olio essenziale, speriamo bene

donnatetra
donnatetra

succede anche a me!!! mia suocera ne usa uno potentissimo e credo in quantità industriali e non riesco nemmeno ad avvicinarmi a chi indossa i vestiti ammorbiditi !!!!

irene70
irene70

Ho dovuto aumentare le dosi di olio essenziale profumato perché la lavatrice, con gli anni, anche cercando di pulirla sempre nelle guarnizioni e tutto il resto, ogni tanto lascia sulla biancheria un odore sgradevole e ho provato ma non basta né bicarbonato né aceto, poi devo rilavare tutto. Succede anche a voi? Come fate in questo caso?

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Io ho sia lavastoviglie che lavatrice in cucina e avevo i tubi della lavastoviglie che ogni tanto scaricavano un po’ d’acqua sporca nella lavatrice. Poi un idraulico ha sistemato. Invece tu hai provato a fare dei lavaggi a vuoto con l’acido citrico? e lasciare il cestello aperto per far asciugare meglio e andar ciao le puzze.

irene70
irene70

Ho provato a vuoto con il bicarbonato (e avevo risolto solo un po') ma con l'acido citrico no, in effetti: proverò senz'altro, grazie Greta.

marinbici2001
marinbici2001

Il punto è che io non so mai quando fa l'ultimo lavaggio per poter aggiungere l'olio per profumare la biancheria, qualcuno mi consiglia come fare a profumare la mia biancheria?

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Io ho versato dalle 5 alle 10 gocce di olio essenziale - fate un po' di prove - alla lavanda o come piace, in una bottiglia di aceto da un litro. Lo metto nella vaschetta dell'ammorbidente da subito.

angregio5
angregio5

ma dove si trova questo acido citrico di cui parlate?

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

lo trovi nei negozi che vendono alimenti sfusi, es. negoizo leggero, oppure nelle botteghe biollogiche un po' fornite, o anche dai ferramenta che hanno prodotti per vivai

makkiolina
makkiolina

Aceto aceto solo aceto anche come anticalcare

raffaella
raffaella

100 ml di aceto per ogni lavaggio..nessun odore e capi ok..come cura lavatrice 1 volta al mese un litro di aceto bianco nella vaschetta del detersivo e far andare un lavaggio a vuoto a 60 gradi....

Barbara_Patty
Barbara_Patty

qualcuno sa rispondere: se con l'aceto metto come ammorbidente metto olio essenziale per profumare, quante gocce? Grazie

irene70
irene70

Io, quando uso l'olio essenziale con l'aceto, metto nella vaschetta solo 3 o 4 gocce ( di agrumi o lavanda) e di solito bastano per lasciare un buon profumo di pulito.

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Quanto aceto mettere nella vaschetta? Grazie! (da precisare ACETO BIANCO, chi non lo sa potrebbe anche sbagliare)

d_276
d_276

Anche la mia acqua non è particolarmente dura, in effetti.....

irene70
irene70

Anch'io sono anni che non uso ammorbidente: al suo posto uso un po' di aceto (nel cestello dell'ammorbidente e mai direttamente sui panni però) e il bucato alla fine non sa di aceto; inoltre l'aceto svolge anche funzione di anticalcare; uso invece il bicarbonato (anche questo ottimo contro il calcare), versato direttamente nel cestello della biancheria se devo lavare indumenti con odori forti, mai però aceto e bicarbonato insieme perchè la loro efficacia risulterebbe nulla.

stefy
stefy

questa buona pratica mi interessa....io sono stata per anni senza ammorbidente e non ho mai avuto problemi, è da un paio d'anni però che i panni vengono durissimi e ho dovuto comprare un ammorbidente ecologico. Ho provato anche con l'aceto, ma il risultato non è stato buono. Qualcuno sa dirmi perchè ho questo problema? e se c'è un'alternativa all'aceto? intanto riprovo con il bicarbonato, che non sapevo avesse anche questa proprietà..

yliharma
yliharma

Probabilmente è cambiata la durezza dell'acqua...per me è impossibile non usare ammorbidente, ho provato anche con l'acido citrico, ma è inutile, l'acqua è troppo calcarea. Considera che quando bollo l'acqua per i lavaggi nasali e lascio freddare, sul fondo del pentolino si deposita mezzo dito di calcare bianco e denso :(

irene70
irene70

. . . effettivamente devo dire che io abito in una zona dove l'acqua non è particolarmente dura ( però sento la differenza tra quando uso l'aceto e quando me ne dimentico. . .).

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

io mi trovo molto bene con l'acido citrico qui trovi le dosi per diluirlo contiamoci.com

LaChimicaVerde
LaChimicaVerde

Ma infatti il bicarbonato non ha nessuna proprietà ammorbidente... Parola di chimica! L'aceto e l'acido citrico, invece, in parte sì.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

oppure accedi con email e password. Non hai ancora un account? Registrati.

oppure usa email e password. Hai già un account? Accedi.

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere un'email e scegliere una nuova password.

{{ errors.first('authentication') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
{{ errors.first('email:server') }}
Inserisci una password
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.

Ricezione email

Per poterti contattare per email abbiamo bisogno del tuo permesso: inviamo una newsletter circa una volta la mese con informazioni, approfondimenti e promozioni, e una email riepilogativa periodica. Puoi accendere o spegnere le email che ti mandiamo in qualsiasi momento e puoi deciderne la frequenza mediante la pagina Notifiche.