bagno e igiene camera da letto camera dei bimbi cucina e dispensa guardaroba e lavanderia salute e benessere benessere muffa umidità

irene70 - disiscritto irene70 14 luglio 2014 — Nella mia quotidiana lotta contro l'umidità in casa ( ma parlo di un'umidità lieve, non dovuta a problemi gravi di coibentazione), mi sono imbattuta in questo semplice accorgimento economico e non tossico (prima usavo quei sali di cloruro di calcio da maneggiare con i guanti e potenzialmente irritanti per gli occhi e con un bel simbolo del punto esclamativo sulla confezione che vuol dire Attenzione!): nelle stesse vaschette che usavo per quei sali metto del semplice sale grosso da cucina. Il sale ha la capacità di assorbire l'umidità o rilasciarla se invece l'aria è secca. Quando si sente che il sale è abbastanza umido si può fare asciugare al sole e dopo alcuni cicli di assorbimento e asciugatura è meglio sostituire il sale. Ho trovato questo consiglio nel libro Eco-viaggio dentro la tua casa, di R. Mariano e M. Ruffato, ED Riuniti, 2014.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Molte volte quando acquistiamo scarpe o borse o anche altri articoli, troviamo all'interno della scatola delle bustine di gel di silice(silica gel) o silice colloidale. Questa sostanza è innocua e viene utilizzata per le sue proprietà assorbenti e disidratanti, dunque per prevenire la formazione di umidità e muffe. Invece di buttarle (io, non sapendo se fossero nocive o meno, le buttavo nell'indifferenziato) possono tranquillamente essere riutilizzate in vati modi contro l'umidità: in armadi e cassetti, nelle custodie degli strumenti musicali, per proteggere le posate d'argento da ossidazione e umidità e anche (le più sottili) per proteggere le vecchie fotografie incorniciate, inserendole sul retro del portafoto; ancora, si possono lasciare nei cassetti per proteggere gioielli in argento o vecchi documenti cartacei e anche nelle scatole dove tenete le lamette intercambiabili dei rasoi non usa e getta; oppure nella cassetta degli attrezzi o nella scarpiera per assorbire anche il cattivo odore. (fonte greenme.it)

Lucy_eco_punk
Lucy_eco_punk

Il sale è utile anche per togliere l'umidità non solo dalle case, ma anche dal corpo... quando arrivano quei fastidiosi dolori reumatici, un ottimo rimedio è fare un impacco di sale grosso da applicare direttamente sulla parte dolorante, dopo averlo messo a riscaldare una decina di minuti in forno e messo in un panno di cotone. Si può riutilizzare.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Grazie! Proverò anche questo (per fortuna che è riutilizzabile altrimenti per i dolori mi ci voleva una salina tutta mia...)

luna
luna

Assolutamente vero, va benissimo per l'artrite. Consiglio di aggiungere al sale qualche chiodo di garofano, hanno anche proprietà antinfiammatorie (e non solo...).

luna
luna

Grazie Ire, non avevo mai pensato a una cosa del genere, e anche a casa mia ci sono alcune stanze a cui un trattamento del genere farà molto bene!!! proverollo....

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ciao Luna (mi mancavi!), sì proviamolo e vediamo come va a finire :D

luna
luna

Che carina Ire!! Eh, periodo concitato tra lavoro e varie ed eventuali, mi mancava anche Contiamoci, avrei un po' di cose da scrivere ma poco tempo per farlo...

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Aggiornamento sale grosso: dopo tre mesi il sale era effettivamente impregnato d'acqua. L'ho messo al sole per due giorni ed è tornato normale e ora lo sto riutilizzando nella vaschetta.

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Geniale! Ma perché dici che è meglio sostituire il sale dopo alcuni cicli?

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ciao rainyday (il tuo nickname è anche in tema di umidità :D !): io per ora sto usando ancora il primo sale che ho messo, ma nel libro dicono che è meglio cambiarlo dopo un po' di cicli perché durante i processi di assorbimento il sale assorbe anche le impurità presenti nell'aria. Ciao!

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Ciao stefirene (in effetti hai ragione :)) Ok, come pensavo allora. Poi essendo sale non penso ci siano problemi di batteri o muffe. Hai anche qualche indicazione sulla quantità da usare, più o meno? Grazie mille.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Nel libro dicono che la quantità varia in base alle dimensioni della stanza dove si posizionano le vaschette e parlano di vaschette di plastica o altro materiale resistente. Io uso mezzo pacco (di quelli da un kg) per ogni vaschetta (ho due vaschette: una in bagno e una in camera); siccome però uso le vaschette con cui ho comprato una volta i sali di calcio, (che sono fatte in due parti: una sopra con dei fori dove si mettono i sali, e dove appunto al massimo mi ci sta mezzo kg di sale, e la vaschetta sotto per contenere i sali sciolti dall'umidità) voglio vedere se anche il sale normale rilascia del liquido o solo si inumidisce: per adesso si è solo inumidito... vi farò sapere! :-)

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Grazie! Da'autunno proverò anch'io questa buona pratica. Magari farò anche qualche misurazione (peso, volume, ...)!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Ho pensato che il sale umido usato nei periodi invernali invece di farlo asciugare al (poco)sole lo utilizzeròda spargere sulle scale e sulla rampa come antighiaccio quando nevica (...anche l'insonnia ha i suoi vantaggi visto che porta questi pensieri profondi...;-) ).

luna
luna

In qs luglio però, nn so da te, ma qui diventa impossibile farlo asciugare al sole... avercelo, il sole!!!! ;-)

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

eh sì, anche qui il sole non lo vediamo tanto ...

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.