Segnalare l'abbandono dei rifiuti alle amministrazioni comunali


Rifiuti abbandonati

zona etica cittadinanza attiva ecologia riduzione rifiuti rifiuti rifiuti abbandonati vigilanza del territorio

don_chisciotte don_chisciotte 14 gennaio 2015 — Di questo argomento si e' gia' parlato all'interno della Buona Pratica "Fare la raccolta differenziata". Ma l'abbandono dei rifiuti (dai piu' piccoli ai piu' grandi) e' diventato un problema cosi importante che va messo in primo piano, anche su Contiamoci, mettendo in atto delle azioni che possano limitare e definitivamente sconfiggere questo increscioso fenomeno. Se fate una ricerca su internet digitando le parole "rifiuti abbandonati" troverete migliaia di articoli che parlano dell'argomento, semplicemente perche' migliaia sono i comuni che in Italia convivono con questo problema. Sembra assurdo, ma da quando e' cominciata la raccolta differenziata, il fenomeno e' addirittura aumentato, soprattutto nei comuni che utilizzano la chiavetta elettronica per il conferimento del secco. Molti incoscienti che non usano la chiavetta, gettano il rifiuto secco nei contenitori della differenziata (plastica, organico, carta) andando cosi a pregiudicare la stessa. Altri ancora piu' "furbi" semplicemente gettano il sacchetto nei campi. Io che giro in auto tutti i giorni dovrei fermarmi in quasi ogni comune che attraverso per fare queste segnalazioni (ed ovviamente non posso...). Ritengo che non sia piu' possibile, per chi ha un minimo di sensibilita' per l'ambiente, accettare questa situazione. Tutto cio' deve finire. Oltre al danno ambientale, ci sono danni economici che ricadono sulla comunita'. Per questo, ogni segno di questo degrado deve essere reso noto alle amministrazioni comunali (vigili urbani) affinche' possano prendere le dovute precauzioni (dalla rimozione dei rifiuti all'individuazione dei trasgressori ed all'applicazione delle sanzioni previste).

La Buona Pratica riguarda quindi l'attivita' di fotografare e segnalare/denunciare questi fatti, che avvengono nel territorio dove si risiede, all'amministrazione comunale (non limitandosi a vedere, commentare e inveire contro gli ignoti senza poi attivarsi). E' un gesto semplice che pero' puo' fare molto. Anche perche' piu' si segnala piu' il fenomeno viene messo in evidenza.

A chi pensa che cio' non serva a nulla, fate capire che non e' cosi e che se tutti denunciassero, questo non succederebbe piu'. Non servirebbero nemmeno piu' le telecamere perche' ci sarebbero milioni di occhi vigili e sensibili a questo problema.

Anche il divieto di fumare nei locali pubblici sembrava una cosa impossibile da attuare eppure adesso non si vede piu' nessuno che lo fa. Sapete perche'? Perche' se qualcuno lo facesse si sentirebbe subito dire qualcosa dai vicini (anche se fumatori a loro volta) e sarebbe costretto a spegnere la sigaretta immediatamente. E se sentiamo odore di fumo in un locale pubblico subito ci preoccupiamo di capire chi e' il trasgressore e di intervenire per farlo smettere. Perche' dunque non intervenire anche quando vediamo che abitualmente vengono gettati sacchetti della spazzatura nei campi?

Dobbiamo dare una svolta etica a questa "cultura del degrado". Il cambiamento in senso positivo dipende da noi, non aspettiamo che siano gli altri a cambiare. Cambiamo noi e cambieranno anche gli altri.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

don_chisciotte
don_chisciotte

Posto su questa Buona Pratica una mia personale considerazione se poi qualcuno vuole farmi luce s‎u questo argomento ne sarei felice. Forse avrete notato che gli operai dei comuni (o delle ditte che hanno l'appalto) addetti allo sfalcio dell'erba lungo le strade si limitano esclusivamente a ciò che loro compete e cioè...al taglio dell'erba appunto. Ma una volta terminato il loro lavoro, vengono alla luce (non più nascosti dall'erba alta) moltissimi rifiuti che ora ritornano in bella vista. Rifiuti gettati dagli automobilisti maleducati ma anche dai ciclisti e pedoni (anche questi maleducati).  Lo spettacolo che si presenta dopo la sfalciatura è di puro degrado ambientale.‎ Io non so se successivamente è previsto il passaggio di altri operai del comune (o di altra ditta che ha l'appalto) addetti alla raccolta di questi rifiuti. Ho sempre visto gli operai tagliare l'erba ma non ho mai visto quelli che in un secondo momento vengono a raccogliere i rifiuti. Ipotizzando che sia previsto un successivo passaggio di operai per la raccolta dei rifiuti abbandonati dopo lo sfalcio dell'erba, non è comunque un lavoro che potrebbero fare gli sfalciatori? Una volta terminato il loro primo lavoro di sfalciatura, essendo già sul posto, potrebbero dedicarsi anche a raccogliere i rifiuti che sono "emersi". Perché chiamare (e quindi pagare) altri operai che devono nuovamente recarsi sul posto a ripulire? Si pagherà un po' di più la ditta che sfalcia ma non sarà necessario un doppio lavoro ed un doppio spreco di risorse economiche del comune. Se c'e' qualcuno che si intende di amministrazioni comunali a sa come generalmente funziona questa cosa per cortesia faccia luce su questo argomento. Grazie.‎ ‎ ‎

don_chisciotte
don_chisciotte

Camminando in mezzo ai campi ho visto dei copertoni di auto abbandonati in un fossato. Obiettivamente deve essere stato un po' complicato per il trasgressore portarli ‎li'. Se li avesse portati all'ecocentro sarebbe stato sicuramente meno faticoso (e non dannoso per l'ambiente). Mi fa ‎pensare questa cosa. O i copertoni erano rubati (ma non credo data l'usura) oppure il cervello di questa persona non ha fatto il ragionamento giusto. Forse sono le amministrazioni comunali che, in alcuni casi, non promuovono adeguatamente i vantaggi dell'ecocentro. Se ci penso ho visto altre volte rifiuti ingombranti abbandonati che, tanto valeva portarli all'ecocentro che non lasciarli per strada, dato che chi ‎li aveva scaricati, certamente li aveva con sé in auto o in un furgone. E allora bastava andare all'ecocentro con il furgone e non scaricare lungo la strada. ‎Si fa fatica a capire il perché di questa cosa dato che l'uomo, con la sua intelligenza, è arrivato sulla luna e nello spazio e chissà dove ancora potrà arrivare...perché tutto ciò sia possibile forse è necessario che ci sia un "equilibrio cosmico generale". Quindi, per mantenere questo equilibrio che, dopo quello che ho visto relativamente ai copertoni, e' al momento precario, andrò a raccogliere io questi copertoni e li porterò all'ecocentro e tutto ritornerà normale...

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Non so se puoi trovare qualcosa di utile qui contiamoci.com

don_chisciotte
don_chisciotte

Grazie hai fatto bene a segnalarmi ed a ricordami la Buona Pratica "Rigenerare gli Pneumatici". Tra l'altro nei link che hai segnalato nella Buona Pratica ho letto questa informazione sconcertante:"Nell’Unione Europea l’accumulo annuale di pneumatici usati è di circa 250 milioni di pezzi. In Italia, ogni anno, si dismettono circa 300.000 tonnellate di pneumatici, gran parte dei quali vengono smaltiti mediante interramento nelle discariche e altri, ahimè, abbandonati a se stessi sul ciglio delle strade o sugli argini dei fiumi, con grave danno, in entrambi i casi, per l’ecosistema". Davvero e' necessario (anzi dovrebbe diventare obbligatorio) utilizzare pneumatici rigenerati. Grazie.

don_chisciotte
don_chisciotte

QUANTO VIVONO I RIFIUTI ABBANDONATI slideshare.net

darkcrow
darkcrow

Io ho scaricato e utilizzato un paio di volte l'applicazione "wedu!" ma non so se effettivamente sia utile. Al mio comune abbiamo denunciato bene anni fa la presenza di tettoie in eternit in pessimo stato nel giardino dei vicini. Abbiamo sollecitato più volte un intervento, è uscito l'arpav, è cambiata l'amministrazione e diamo tornati più volte all'attacco. Il risultato? Il nostro vicino quest'estate ha innalzato le baracche, spostando le tettoie da una parte all'altra e basta.... ora non ci resterebbe che la via legale, ovviamente a carico nostro, per il mancato intervento del comune... Per quanto riguarda le immondizie abbandonate mio marito ha intasato la casella di posta del nostro operatore (leader in Italia per la raccolta differenziata... ) in quanto vicino al suo ufficio ci sono delle persone, ben identificate, che riempiono il cestino della fermata dell'autobus davanti casa con enormi sacchi delle loro immondizie. Vedendo che nulla cambiava mio marito ha chiamato l'operatore e sapete la risposta? Apprezziamo la Sua segnalazione, continui a mandarci le foto ....

don_chisciotte
don_chisciotte

Sui cassonetti dell'immondizia del rifiuto secco della città di Padova appare questo annuncio in bella evidenza:"Gentile Cittadino/a, nelle prossime ore passeremo a ritirare questo oggetto abbandonato. Sappi però che la rimozione dalle strade di rifiuti ingombranti costa ogni anno 300.000 Euro che gravano su tutta la collettività. Puoi portarli ai centri di raccolta o possiamo ritirarli al tuo domicilio graits. Basta chiamare il numero 800 237 313. PENSACI LA PROSSIMA VOLTA". Mi sembra un bel messaggio, anche perché la cifra "300.000 Euro" e' scritta molto in grande e certamente invoglia a leggere tutto il testo del cartello (come è successo a me che passavo di lì).‎ Certamente e' positivo che si sensibilizzi e si informino i cittadini relativamente a questi argomenti. Tutto aiuta per cambiare la mentalità delle persone in questo senso. Faccio presente però, che poco prima di leggere il cartello, avevo notato un signore che aveva appositamente attraversato la strada perché in mano aveva un pezzo di carta plastificata del pacchetto di sigarette da gettare. Siccome non voleva gettarlo per terra, "educatamente" lo ha appoggiato sul cassonetto della raccolta della carta, senza aprirlo, mentre a fianco aveva sia la campana della plastica che il cassonetto del secco. Da questi gesti capisco che per molte persone c'e' ancora molta strada da fare e forse non arriveranno mai a destinazione, purtroppo. ‎

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

sì, c'è anche questa iniziativa ficcatelo.blogspot.it (fare poi avere al comune interessato - o alla pagina fb di qualche giornalino locale, per esempio- questa lista di 'fotomeraviglie' tra cui c'è appunto anche quello stesso comune, potrebbe invogliare a migliorare qualcosa).

don_chisciotte
don_chisciotte

Tratto dal quotidiano il Gazzettino del 28 gennaio 2016.

Rifiuti nei fossi: maxi stangata a Spresiano (TV) Beccati due ecovandali. Nei giorni scorsi gli uomini del Comune hanno passato al setaccio i cumuli di rifiuti lasciati in via Barcador e via Tagliamento. E da quanto trovato all'interno dei sacchetti sono riusciti a risalire a due cittadini autori degli abbandoni: H.U. e B.D., uno straniero e un italiano, entrambi residenti a Spresiano. Per tutti e due è scattata la multa. La più elevata ammonta a 600 euro. Non solo. «Siamo andati a casa di queste due persone che sono state prontamente sanzionate e portate a raccogliere i loro rifiuti".

Questo dimostra che se le autorita' si mettono d'impegno possono scovare i responsabili di questo scempio e sanzionarli. E questo puo' servire da deterrente per i tanti ecovandali che imperversano nel nostro territorio. Quindi continuiamo a segnalare quando notiamo dei rifiuti abbandonati.

ValeQnS
ValeQnS

Tempo fa avevo trovato questo sito: epart.it dove segnalare non solo problemi legati ai rifiuti ma anche alla manutenzione strade, illuminazione pubblica, trasporti, ...

Trovo che sia un'ottima idea, peccato che troppi comuni non la considerano ...

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao Vale, grazie per la tua segnalazione. Non ho guardato ancora il sito che ci hai indicato ma ti posso riportare la mia personale opinione. Tutti questi siti, applicazioni, etc per segnalare vari disservizi e problemi (tra cui l'abbandono dei rifiuti) spesso lasciano il tempo che trovano. Perche' non si sa mai chi c'e' dall'altra parte che riceve il messaggio (e che poi lo "parcheggia", non risponde e se sollecitato si scusa perche' non aveva ricevuto la prima volta etc etc). Ci sono tanti servizi di questo tipo attivati via internet che pero' non funzionano come dovrebbero, perche' si mette il servizio ma manca il personale, le competenze, e poi ci sono anche certi "interessi da tutelare", i furbetti, certi argomenti che non devono emergere in certi periodi (vedi campagne elettorali). Insomma ci sono troppe variabili quando si manda una segnalazione di questo tipo via mail e non si puo' mai sapere cosa accadra'. Per tutto quanto sopra descritto l'unico modo e' agire di persona, andando a parlare direttamente con gli interessati, prendendo appuntamento, portando materiale fotografico, e identificare la persona fisica responsabile di questo servizio e atta a dare delle risposte e poi tampinarla (senza esagerare) affinche' tutto vada a posto. Non e' sempre possibile fare cio' ma ti garantisco che la maggior parte delle volte che ho parlato personalmente con qualcuno, che l'ho guardato negli occhi, e che lui mi ha promesso di persona che avrebbe fatto qualcosa, ho ottenuto dei risultati. Il resto, purtroppo, molto spesso e' aria fritta...

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Vivo a Roma, città alquanto sporca e in degrado (almeno nelle sue periferie), mi è capitato più e più volte di segnalare (anche con foto), alla Presidenza del nostro Municipio una situazione di vero degrado. La risposta? Sempre la stessa.... "Non ci sono soldi".... che tristezza e che amarezza.... Ho parlato al telefono e di persona con il Presidente del Municipio cercando di sensibilizzarlo, sono fatti tutti della stessa pasta.... uno schifo!!!!

don_chisciotte
don_chisciotte

Cara Giorgia71, ti capisco eccome! Proprio oggi pomeriggio ho fatto un reportage fotografico di un'area del mio comune dove passo sempre quando vado a correre e ho inviato tutto all'amministrazione comunale (e non e' la prima volta che lo faccio). Il consiglio che ti do e' il seguente (e' la stessa cosa che ho scritto all'amministrazione comunale): se non si muovono loro io saro' costretto ad organizzarmi personalmente per la rimozione di questi rifiuti (io lo faccio gia' nel mio piccolo, vedi la buona pratica "Ginnastica Ecologica") pero' per dare risalto alla cosa il giorno in cui, assieme a qualche amico, decidero' di agire contattero' prima i quotidiani locali, in modo che si facciano degli articoli che spieghino cosa sono costretti a fare i cittadini volontariamente perche' le amministrazioni non si muovono. Cosi forse nasceranno dei gruppi di volontari. E piu' volontari ci sono meglio e' perche' magari i trasgressori la smettono per paura di essere scoperti etc e forse poi le amministrazioni cominceranno a fare qualcosa. L'importante e' smuovere le acque o meglio...i rifiuti! Buona Fortuna. Ciao!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Un mio amico fa come te e fotografa tutti gli orrori (non solo rifiuti, anche rotture nelle strade e marciapiedi) che vede nel comune e le pubblica su una pagina facebook fatta apposta dove anche altri possono pubblicare: è un modo per far tenere gli occhi aperti e magari convincere a intervenire... e il tuo sarà un buon intervento decisamente più concreto... in bocca al lupo e buon lavoro!

don_chisciotte
don_chisciotte

Grazie! Si possono anche affiggere dei cartelli di questo tipo, nelle zone dove vengono abbandonati i rifiuti. Magari se queste persone sanno leggere ci ripensano...sperando che non cambino semplicemente zona...

Ecco un esempio:

URGENTE - AVVISO RIFIUTI ABBANDONATI

Si avvisano le persone che depositano regolarmente i rifiuti in questa area che:

  • gli abitanti della zona hanno indivuato i responsabili e provveduto a segnalare il fatto alle forze dell'ordine (Carabinieri e Vigili Urbani).

  • si possiede documentazione fotografica delle persone mentre gettano i rifiuti.

  • I rifiuti contengono tutte le tracce per risalire ai loro proprietari (impronte digitali, DNA, buste da lettera con nome, cognome ed indirizzo).

  • abbandonare i rifiuti e' un reato punibile per legge.

  • entro breve verra' inoltrata una denuncia nei confronti di queste persone se continueranno a depositare i rifiuti in questo luogo anziche' negli appositi cassonetti.

  • l'ambiente in cui viviamo va rispettato. Chi non lo fa verra' severamente punito con pesanti sanzioni.

  • si consiglia pertanto ai responsabili di rimuovere al piu' presto i rifiuti abbandonati, poiche' gli stessi saranno a breve analizzati dalle autorita' competenti ed usati come prove inconfutabili contro di loro.

Grazie per l'attenzione. I cittadini

don_chisciotte
don_chisciotte

Informo con piacere che, a seguito delle mie segnalazioni e solleciti al comune (vedi commenti precedenti) e affissioni dei cartelli contro l'abbandono dei rifiuti (vedi sempre commenti precedenti), finalmente si e' mosso qualcosa. Ho ricevuto una mail ufficiale del responsabile dell'ufficio ambiente del comune il quale, oltre a ringraziarmi per le segnalazioni ed i cartelli affissi, ha effettuato un sopralluogo personale nelle zone critiche e mi ha promesso che entro breve provvederanno alla rimozione ed a mettere in atto delle precauzioni per evitare il ripetersi del problema. Ora vedremo gli sviluppi (cioe' se veramente si attivano ed in quanto tempo; e' gia' passata una settimana). Pero' e' gia' un passo avanti. Io ormai sono convinto che i vigili dobbiamo essere noi e che di conseguenza dobbiamo fare pressioni sulle amministrazioni.

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.