Dire addio allo scopino passando a Wizzo: opinioni di una casalinga


Wizzo

bagno e igiene scopino bagno scopino design scopino igienico

declutterlaura21 declutterlaura21 10 gennaio 2017 — Scrivo questo post sperando di essere utile a chi, come me, crede sia antigienico e poco sostenibile adoperare uno scopino da bagno che, pur pulendo perfettamente le pareti del water, si sporca sempre di più ad ogni utilizzo. Ho trovato la soluzione navigando in quel di internet: si chiama Wizzo ed è un idroscopino manuale innovativo che sta rivoluzionando il mondo dell'igiene domestica. Questo prodotto è pensato in un'ottica green: la sua struttura permette di risparmiare decine di litri di acqua, riducendo così i costi in bolletta. Oggi vi racconto la mia esperienza con Wizzo.

I vantaggi dell'idroscopino ecosostenibile

Ho comprato Wizzo online, sul sito del produttore ( Wizzo.eu) al prezzo di uno scopino di design di fascia media. Nonostante la sua forma semplice ed essenziale, ad una prima occhiata, l'utilizzo di Wizzo sembrava macchinoso, invece si è rivelato di facilissima comprensione. Apparentemente, Wizzo sembra uno scopino normale con una tradizionale base in plastica satinata, che io ho scelto nella combinazione grigia con base bianca perché ben si adattava al mio bagno in tonalità neutre. Sul mio finto parquet chiaro, Wizzo fa un bell'effetto. Il corpo di Wizzo è composto da un'asta, detta anche lancia - in alluminio anodizzato e acciaio inox – che a sua volta comprende una parte fissa e un'asta a scorrimento con un pomello sull'estremità superiore. Dal lato opposto del pomello c'è un piccolo ugello che produce il getto di acqua igienizzante. Quando non viene utilizzato, Wizzo si ripone nel suo serbatoio/base come un classico scopino da water. Wizzo si utilizza nel seguente modo:

  • tirare lo sciacquone come al solito
  • afferrare il pomello di Wizzo e spingerlo verso il basso: questo movimento aziona il meccanismo di ricarica dello scopino, con l'acqua che viene aspirata automaticamente dentro l'asta
  • aspettare che il pomello risalga verso l'alto e, una volta arrivato a battuta, basta sfilare Wizzo dalla sua base ed orientarlo verso il wc
  • premere il pomello con il palmo della mano per generare un getto d'acqua pressurizzata energico e molto preciso che pulisce sia sopra che sotto il livello dell'acqua

In pratica, Wizzo funziona come un normale idroscopino a muro, ma, magia!, non ha bisogno di allacci alle tubature. In pratica, ho realizzato il mio vecchio sogno di avere l'idroscopino senza dover affrontare la ristrutturazione del bagno. L'unica cosa che vi dovete ricordare è di riempire sempre la base di Wizzo con dell'acqua: basta mettere il piccolo serbatoio sotto il lavandino e riempirlo. A questo proposito, volevo precisare che io sono riuscita a riempirlo anche nel mio lavandino di piccole dimensioni. Diciamo che un solo riempimento del serbatoio è sufficiente per circa 12 erogazioni. La base contiene circa un litro di acqua. Un particolare interessante di questo idroscopino è la sua funzione di profumazione: Wizzo ha uno scomparto ideato appositamente per contenere un cordoncino di cotone imbevuto dell'essenza desiderata. Io ho utilizzato un'essenza alla lavanda, ma ovviamente va bene con qualsiasi profumazione. Una volta inserito, basta ricaricare Wizzo come al solito e lasciare che l'aria che attraversa l'asta diffonda anche il profumo nell'ambiente. Al termine della pulizia, il mio bagno era profumatissimo. Secondo la mia personale esperienza, l'utilizzo di Wizzo in casa è a tutti gli effetti una buona pratica: l'idroscopino è igienico perché non viene mai a contatto con lo sporco del water e aiuta a pulire il wc senza sprechi inutili di acqua. In più, il sistema ad acqua pressurizzata è potente e rimuove tutti i residui senza generare schizzi, eliminando il rischio di contaminazione. Non dimentichiamo che lo scopino tradizionale va buttato quando è troppo sporco, mentre Wizzo no, e, di conseguenza, si riducono i rifiuti prodotti. Per quanto riguarda l'estetica, Wizzo ha un design molto gradevole, moderno e satinato, che può completare il look dei bagni arredati in chiave moderna. Ho caricato un breve video che mostra come funziona Wizzo:

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao declutterlaura21. Perché definisci "ecosostenibile" questo scopino? Che cosa lo rende tale? Il fatto che il normale scopino si sporchi e questo no, non giustifica per niente la sua ecosostenibilita'. Sono necessari comunque materiali e risorse per progettarlo, costruirlo, imballarlo, spedirlo etc così come per un normale scopino. E purtroppo anche Wizzo prima o poi si guastera' e non potrai ripararlo ma dovrai gettarlo e ricomprarlo, generando rifiuti, allo stesso modo del normale scopino. E' forse costruito con materiali riciclati? Non credo, altrimenti lo avresti specificato. Ci sono due argomenti importanti affinche' un oggetto possa essere definito ecosostenibile: che sia costruito con materiali riciclati e/o che sia a chilometri zero. Il risparmio dell'acqua non mi sembra così notevole, se una persona sa usare intelligentemente lo scopino normale. Ti chiedo gentilmente di spiegare alla comunità di Contiamoci il motivo che rende ecosostenibile questo scopino. (parlare di "rischio contaminazione" in questo caso mi sembra un po' esagerato, ma questa è solo una mia opinione personale che mi sento libero di esprimere). Certamente e' una bella e simpatica e innovativa invenzione, non lo metto in dubbio ma non capisco davvero la sua ecosostenibilita'. Grazie per una risposta chiara. Per maggiori delucidazioni ti consiglio anche la lettura di questa Buona Pratica su Contiamoci: contiamoci.com

declutterlaura21
declutterlaura21

ciao don_chisciotte e grazie per avermi scritto! io credo che sia sostenibile sia per il risparmio d'acqua (che come dici tu è minimo, ma comunque c'è), sia perché lo prendi una volta e non lo butti più, mentre uno scopino normale io l'ho già cambiato tre volte in 10 anni che vivo fuori casa di mammà! :) Purtroppo non è a km0 e non fatto con materiali riciclabili 8almeno non credo, sinceramente non lo so...) ma come vedi dal nome sono un'amante della semplificazione a casa e non solo, e odio il superfluo, che inquina oltre ad incasinare la vita. A presto!

don_chisciotte
don_chisciotte

Ok grazie per la risposta ma non è eco-sostenibile, credimi.  Lo afferma la ditta che lo vende ma in realtà non lo è. Purtroppo al giorno d'oggi la maggior parte delle persone crede di mettere in atto, in buona fede, dei comportamenti ecologici, che in realtà non lo sono. Innanzitutto questo scopino andrebbe comprato solo, e se, si rompe quello normale che si ha gia' altrimenti si genera un rifiuto che non era necessario (devi buttare lo scopino normale che pero' ancora funzionava). La mia opnione invece (solo la mia, ovviamente) è che un comportamento eco-sostenibile e' quello rivolto a limitare o ad annullare l'impatto‎ ambientale che consegue ad una determinata azione. Nel caso specifico sarebbe quindi eco-sostenibile fare...semplicemente "centro" durante l'operazione sul water (magari stando leggermente più scomodi...) e tutto (o quasi) si risolve con uno (1) sciacquone, senza bisogno di lavaggi aggiuntivi e, permettimi il gioco di parole, "scopini scientifici". Sul fatto che "lo prendi una volta e non lo butti più" ho i miei dubbi ma ti auguro che sia veramente così. Grazie ancora e ciao!‎

declutterlaura21
declutterlaura21

Ma tanto lo scopino va cambiato così spesso che prima o poi si presenta a tutti l'occasione di sostituirlo. Guarda, io ho anche un bimbo e non è facile spiegare la dinamica del "fare centro" visto che è già difficile levare il pannolino... Ma a parte questo, sono d'accordo con te sul fatto che prima di tutto si debbano mettere in pratica comportamenti responsabili, così come credo che ogni comportamento sia una goccia nel mare. Ho trovato molto utile scoprire sul web che per evitare che il wc si sporchi si può spruzzare sulle pareti una miscela di acqua e bicarbonato prima di utilizzarlo, ma spesso non è sufficiente, ho provato! Ciò significa che è una buona pratica inutile? certamente no, dico solo che ognuno di noi può attuare piccole "mosse" cercando quella che sia anche più sostenibile rispetto ai propri bisogni. Oddio, forse sto mescolando molti ragionamenti! :P Comunque grazie di questo bello scambio, è indice di responsabilità in quetsa community e sono contenta di farne parte!

don_chisciotte
don_chisciotte

Ciao, mi fa piacere che sei contenta di fare parte della community. Leggi qui contiamoci.com su Contiamoci la vera soluzione eco-sostenibile al problema in caso di difficoltà nel "fare centro" Vedi il punto 2 della Buona Pratica. Ciao

yliharma
yliharma

Ma perché butti lo scopetto solo perché è sporco...non capisco! Io lo lavo e resta sempre pulito... Quando lavo l'interno del wc con il detersivo lo faccio direttamente con lo scopino, così si pulisce anche lui. A me durano tantissimi anni, lo cambio solo quando le setole sono troppo deformate per essere ancora efficienti.

don_chisciotte
don_chisciotte

...infatti, è quello che penso anch'io. Ne ho cambiato uno in quindici anni, solo perché si era spezzata la plastica. E lo tengo sempre pulito. Ciao!

declutterlaura21
declutterlaura21

Forse non sono così brava a tenerlo pulito allora! :P A me dopo 4 anni si è sempre deformato in maniera irreversibile oppure era troppo sporco, e comunque mi fa proprio schifo l'idea dello scopino che entra in contatto con la pupù... Non parliamo poi di quelli che vedo nei locali pubblici, ma lì il problema è che non credo vengano lavati mai.

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.