Differenziare ciò che gli altri non hanno differenziato


4355983806 da7fb6618c o

raccolta differenziata salute e benessere spiritualità bottiglie di plastica buon senso cittadinanza attiva ecologia rifiuti rifiuto secco

don_chisciotte don_chisciotte 16 marzo 2017 — Inserisco questa Buona Pratica, abbastanza estrema, perché a qualcuno di noi convinti ecologisti può essere capitato di fare questo gesto ed è quindi giusto "contarlo" nella community di Contiamoci. Oppure avremmo voluto farlo, ma è rimasto solo un pensiero che non si è tramutato in azione, perché  abbiamo rinunciato per senso di vergogna (anche se non si dovrebbe provare assolutamente questa sensazione quando si fa un gesto che aiuta l'ambiente).

Praticamente se vediamo un rifiuto conferito male, cioe' non differenziato, proviamo noi a correggere il tiro di chi ha commesso l'errore. A me capita con le bottiglie di plastica (che molti di voi sanno che odio con tutto me stesso). Se vedo una bottiglia di plastica che esce da un cestino generico  mentre sto camminando, se ne ho la possibilità la prendo ‎e me la tengo in mano, tanto nel giro di un centinaio di metri so di trovare sicuramente un cassonetto della raccolta differenziata della plastica dove gettarla. In questo modo la bottiglia, che prima sarebbe stata destinata, almeno credo, a finire nell'inceneritore assieme al rifiuto secco del cestino generico, verrà riciclata, avendola io conferita nel contenitore della raccolta differenziata della plastica. 

Poi ovviamente ci possono essere altri casi simili a questo e magari qualcun'altro può descrivere il proprio. Lo so, è un po' estrema come Buona Pratica, ma a me personalmente serve per aumentare il mio "punteggio" quotidiano di buone azioni a favore dell'ambiente, che servono per compensare l'impatto che creo attraverso altri miei comportamenti altamente inquinanti (vedi per esempio guidare la macchina tutti i giorni per lavoro).

Spero che ci siano altre persone che fanno già, o che vorrebbero mettere in atto questa estrema, ma comunque semplice, Buona Pratica.

Photo credit: Leonard J Matthews via VisualHunt /  CC BY-NC-SA

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

mariluf
mariluf

Lo faccio spesso, anche se non a fondo, nei cestoni per i rifiuti di fronte a casa mia. I contenitori della plastica sono più grqndi e aperti, mentregli altri hanno (o dovrebbero avere) una serratura con la chiave consegnata a tutti noi residenti. Così per chi passa è più comodo scendere dall'auto e buttare qualunque sacchetto nel contenitore aperto... All'nizio mi arrabbiavo, adesso non mi arrabbio più, ma continuo a farlo. Ciao!

don_chisciotte
don_chisciotte

L'uomo è meraviglioso nella sua esuberante intelligenza. Ho estratto da un piccolo cestino dei rifiuti generici una scatola di scarpe (vuota) incastrata talmente bene che impediva l'inserimento di qualsiasi altro rifiuto. Sotto la scatola anche due bottiglie di plastica. Due piccioni con una fava! Ah ah ah. Mettete in atto questa Buona Pratica quando potete, così aumentiamo la percentuale di rifiuti che vanno alla differenziata anziché nel generico. A parte che una scatola di scarpe nuova può essere una miniera d'oro per i riciclatori (up cycling etc)...eh eh eh

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

A me capita puntualmente al cimitero: ogni volta trovo carta o plastica nel verde e viceversa, correggo dove arrivo (ma raddoppia la tristezza).

don_chisciotte
don_chisciotte

Bene Irene, allora puoi contarti anche su questa Buona Pratica. Noi continuiamo e facciamo del nostro meglio. Purtroppo i momenti di tristezza sono quotidiani relativamente a questo argomento dei rifiuti etc per quanto mi riguarda, ma faccio del mio meglio e comunque ci sono dei segnali positivi. Ieri mi è successo quanto segue: stavo correndo nel parco della mia città, gli operai del comune avevano appena falciato l'erba del fossato che divide il parco dalla strada principale. Lo spettacolo era: erba tagliata con bottiglie di plastica, lattine ed altri rifiuti in bella mostra abbandonati nel fossato. Ho pensato:" quando ho finito la corsa vado e prendere dei sacchetti e raccolgo tutte queste schifezze" ma...miracolo! Dopo qualche giro vedo un signore della mia età che sta facendo questo lavoro. Non era un operaio del comune ma un semplice cittadino come me. Non ti dico la mia gioia, esaltazione, ringraziamenti alla persona. Lui mi dice:"non aspettavo altro che tagliassero l'erba per venire a ripulire". C'e' speranza dai!!!

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.