Cucina senza sprechi: riutilizzare gli scarti della zucca


6

autoproduzione cucina e dispensa cucina Zero spreco zero waste challange

AlveareCheDiceSi AlveareCheDiceSi 02 agosto 2018 — Siete tra quelli che, prima di cucinare la zucca, ne buttano via i semi e la buccia?

Errore! A partire da quelli che consideriamo degli scarti, invece, possiamo realizzare uno snack goloso e un ottimo pesto.

Possiamo innanzitutto recuperare i semi, lavarli bene, salarli e infornarli per ca. 15 minuti a 180 gradi. Il risultato sarà uno snack sano e sfizioso per l'aperitivo! 

Per recuperare la buccia invece, basta cuocere la zucca divisa a metà,  in forno a 180° per una mezzora, con tutta la buccia. Da cotta si eliminerà più facilmente.

A questo punto possiamo frullarla nel mixer insieme a 4 cucchiaini di olio, uno spicchio d'aglio e un po' di parmigiano. Aggiustiamo di sale e di pepe...et voilà! Un ottimo pesto per condire una pasta o da spalmare sui crostini.

Nel video la ricetta completa: 

Commenti

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Stupendo io adoro la zucca e la mangio con la buccia. Proverò di sicuro il pesto e a tostare i semi – che di solito compro –!

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

oppure accedi con email e password. Non hai ancora un account? Registrati.

oppure usa email e password. Hai già un account? Accedi.

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere un'email e scegliere una nuova password.

{{ errors.first('authentication') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
{{ errors.first('email:server') }}
Inserisci una password
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.

Ricezione email

Per poterti contattare per email abbiamo bisogno del tuo permesso: inviamo una newsletter circa una volta la mese con informazioni, approfondimenti e promozioni, e una email riepilogativa periodica. Puoi accendere o spegnere le email che ti mandiamo in qualsiasi momento e puoi deciderne la frequenza mediante la pagina Notifiche.