bagno e igiene doccia

paolacescato paolacescato 22 gennaio 2019 — Ciao, per eliminare dai vetri della doccia le macchie di calcare, senza usare prodotti chimici ed aggressivi ho usato ACETO BIANCO e BICARBONATO di SODIO unedoli fino ad ottenere una crema, che ho poi passato sui vetri della doccia, dopo averli sciacquati vedrete che il calcare sarà sparito!!! Paola

Commenti

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Ciao Paola, mi spiace ma il bicarbonato NON ELIMINA IL CALCARE. Citazione dal blog di mamma chimica esperta appunto di chimica e di ricette di autoproduzione che dice che questa cosa - ahimè - gira in continuazione.

Il calcare (carbonato di calcio) viene sciolto in ambiente acido, mentre il bicarbonato è una base debole! E infatti serve proprio per neutralizzare l’acidità dello stomaco! Per togliere il calcare ci vuole l’ACIDO CITRICO.

E infatti qui trovi le ricette che ho preso dal suo blog contiamoci.com

Si sostiene che aggiungendo il bicarbonato all’acqua si formi meno calcare, questo è vero ma non è una pratica utile per il lavaggio in lavatrice. Infatti, quando l’acqua nella lavatrice viene riscaldata si forma carbonato di calcio (calcare) che, essendo insolubile, si deposita all’interno della lavatrice stessa formando incrostazioni di calcare.> Aggiungendo bicarbonato è vero che una parte del calcio e del magnesio si “sposta” verso quest’ultimo, si forma bicarbonato di calcio, più solubile del carbonato di calcio, ma il carbonato rimane, quindi il problema non si risolve.

A questo link trovi tutte le cose da non fare quando si fa autoproduzione mammachimica.it

Anche sul sito detersivi bio allegri danno la medesima informazione: Attenzione: l’aceto e l’acido citrico non vanno assolutamente mescolati al bicarbonato in quanto chimicamente opposti, si neutralizzano a vicenda biodetersivi.altervista.org

giuliana_598
giuliana_598

Io da anni aggiungo al detersivo in lavatrice un po' di bicarbonato. Non serve a prevenire la formazione di calcare?

sistrall
sistrall

No, non serve. Trovi un sacco di informazioni su cose chimiche da fare e da non fare sul sito dei biodetersivi.

irene70
irene70

@paolacescato (ciao!), io ancora non mi sono attrezzata con l'acido citrico, che in effetti sarebbe l'ideale (più ecologico dell'aceto), ma intanto utilizzo uno spruzzino con aceto bianco, acqua demineralizzata (quella che raccolgo dal climatizzatore) e qualche goccia di detersivo per piatti, più una decina di gocce di olio essenziali di limone e pulisco bagno (con i "simpatici" vetri della doccia!) cucina e ogni piano lavabile eccetto il marmo e il legno. Ho anche provato a utilizzare aceto e bicarbonato insieme, in passato, anche se avevo letto che appunto si neutralizzano a vicenda, ma in effetti non ottenevo risultati migliori rispetto all'utilizzo del semplice aceto, più che altro il bicarbonato ha quel leggero effetto abrasivo che un po' dà l'idea che elimini le incrostazioni di calcare.

@greta: grazie per aver citato il sito di mammachimica! (non me lo ricordavo).

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

oppure accedi con email e password. Non hai ancora un account? Registrati.

oppure usa email e password. Hai già un account? Accedi.

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere un'email e scegliere una nuova password.

{{ errors.first('authentication') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
{{ errors.first('email:server') }}
Inserisci una password
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.

Ricezione email

Per poterti contattare per email abbiamo bisogno del tuo permesso: inviamo una newsletter circa una volta la mese con informazioni, approfondimenti e promozioni, e una email riepilogativa periodica. Puoi accendere o spegnere le email che ti mandiamo in qualsiasi momento e puoi deciderne la frequenza mediante la pagina Notifiche.