Fermiamoci per lasciare passare i pedoni sulle strisce


Index

auto mobilità consapevole zona etica

irene70 - disiscritto irene70 01 giugno 2014 — Scusate se ritorno su questo tema già preso in esame in un commento alla bp "Guidare lentamente": questo è un atto che non serve propriamente a risparmiare energia, ma forse qualche vita sì. È un segno chiaro di civiltà e non dobbiamo rassegnarci a dire: "All'estero sì che si fermano tutti, ma qui in Italia..." e lasciamo stare anche le sterili polemiche del tipo: "Ma anche i pedoni però non si devono buttare in mezzo all'improvviso ecc.": c'è un pedone, ci sono le strisce, mi devo fermare, stop! (e se non stiamo sfrecciando di solito ci si riesce) e anche quello dietro a me, soprattutto, visto che spesso fanno più danno questi furbi che sorpassano la macchina che si è fermata davanti a loro. Qui siamotuttipedoni.it ci sono alcuni dati che riguardano i pedoni, gli utenti deboli delle strade, e sempre qui fanno giustamente notare che chi guida è solo temporaneamente un non-pedone; fermiamoci e lasciamo passare i pedoni sulle strisce pedonali!

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

luna
luna

In effetti ci sono a volte situazioni dove fermarsi alle strisce pedonali può diventare pericoloso, condivido. Da pedone sperimento che la maggior parte degli automobilisti nella mia città nn si ferma, anzi a volte nemmeno rallenta, come se nn esistessi, però da automobilista devo dire che molti pedoni sono "spericolati", nemmeno guardano prima di attraversare o si buttano letteralmente in mezzo alla strada, per fortuna i miei riflessi sono ancora buoni!! Da entrambe le parti ci vorrebbe più attenzione trovo, e provare sempre a mettersi nei panni dell'"altro".

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Sì, provare a mettersi nei panni dell'altro dovrebbe essere un atto da fare in ogni situazione, sempre e comunque; sarebbe già un buon punto di partenza!

luna
luna

Esatto!!! :-) Stefirene, mi sa che è necessario conoscerci, ma qualcosa mi dice che la cosa succederà a breve... ;-)

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Magari! Speriamo...!! :-))

bertinia
bertinia

Sono più le volte che non mi fermo che quelle che si (in Milano, città). Ho esperienza diretta di mancati incidenti proprio perché chi sopraggiungeva non pensava minimamente che fossi fermo per far attraversare qualcuno. Già quando rallento apro il finestrino pronto a sbracciare o urlare per avvisare chi passa o quello che mi sorpassa. Ma spesso mi sembra meglio procedere e far attendere per un più sicuro attraversamento.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

In effetti penso che nelle grandi città attraversare sulle strisce sia come andare in guerra: la situazione a cui ti riferisci è pericolosissima (io stessa sono una miracolata scampata al sorpassatore folle...); talvolta è effettivamente più saggio far attendere.

bebabi34
bebabi34

ci sono purtroppo molti automobilisti che non sono pedoni da una vita. escono di casa con la macchina e la lasciano davanti a bar, ufficio, negozio, palestra,... in pratica a piedi non fanno mai più di qualche metro e non attraversano una strada (sulle strisce o meno) da tempo. le città sono ormai a misura esclusivamente di automobile, il pedone è visto come un intralcio quando attraversa la strada, non considerato negli altri casi.

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Purtroppo è proprio così; e il bello è che le automobili sono più importanti dei pedoni anche quando sono parcheggiate: i viglili, dove vivo io almeno, sono costantemente in agguato nei parcheggi a pagamento, ma mai che se ne veda uno circolare nei pressi di un attraversamento! (Più di una volta ho rotto le scatole al sindaco scrivendo una lettera per chiedere che quei pochi vigili che ci sono vengano mandati anche in queste zone "di rischio", spero di non essere la sola...ma quando poi qualcuno rimane investito non c'è altro che costernazione di facciata e poi tutto come prima).

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.