Slices of bread with knife on cutting board

cucina e dispensa ricette pane riciclo salva avanzi scarti

Gigi Gigi 28 febbraio 2013 — Alzi la mano chi non abbia avuto il dilemma, almeno una volta nella vita, di come fare a riutilizzare un pane avanzato ormai divenuto di pietra. Una buona pratica, più sfiziosa del solito pangrattato (che non può essere conservato troppo a lungo perchè poi si altera) o della bruschetta (che comunque non si può attuare se il pane è troppo duro), consiste nel farci delle torte, dolci o salate che siano.

Come? Basta tagliare il pane a fette sottili e versarci sopra del latte bollente (zuccherato se la torta sarà dolce). Quindi, dopo che il pane si è "rammollato" fare strati in una teglia imburrata alternando le fette di pane alla frutta o alle verdure (sempre tagliate sottilissime). Alla fine versare un battuto di uova e qualche cucchiaio di latte per "legare". Risolverete anche il problema di cosa cucinare per il pranzo o per la cena!

Questa buona pratica è stata inserita nel calendario del cambiamento 2014

Commenti

don_chisciotte
don_chisciotte

Io mi ricordo che quando ero piccolo portavo con la mia biciclettina il pane secco alla contandina vicino a casa mia che lo usava come mangime per le galline. E la contandina mi ricompensava con uova fresche. Quindi anche oggi, se abbiamo fattorie vicino a casa, si puo' chiedere ai contadini se fa loro piacere avere questo pane secco (con o senza ricompensa va bene lo stesso...).

darkcrow
darkcrow

Io lo faccio con una mia collega che ha le galline 😊

gabriella2015
gabriella2015

Oltre che pangrattato e torte (con cacao, pinoli e uvetta), il pane raffermo lo uso per fare crostini da mangiare con il minestrone. Lo taglio a fette, ungo con un pochino di olio, strofino un po' di aglio e un pizzico di sale (se graditi). Mai buttare il pane!

gius_caorso
gius_caorso

Il pane di uno o più giorni prima, tagliato a fettine con un pò di marmellata (ottima quella alle arance rosse di Libera), è ottimo per la colazione!

nicolaromagna
nicolaromagna

Qui nel Vicentino noi si fa il macafame (o puttana a seconda delle provincie).

Ingredienti: 4 pz pane raffermo (o comunque quanto necessario ad assorbire il latte), 1 ½ litri di latte, 1 uovo, 3 grosse mele, 1 bustina di lievito, 5 cucchiai di zucchero, 2 etti di uvetta sultanina, la scorza grattugiata di 1 limone, il succo di 1 arancia, 1 bicchierino di grappa, un po’ di sale

Riducete il pane a pezzi e mettetelo in ammollo nel latte per due-tre ore fino a che il latte non venga completamente assorbito. Ammollate l’uvetta in acqua tiepida, sbucciate le mele e tagliatele a pezzetti. Mescolate tutto insieme, il pane, l’uovo, le mele, l’uvetta, lo zucchero, il sale, la scorza di limone e il succo d’arancia. Da ultimo aggiungete il lievito. Se l’impasto dovesse risultare troppo liquido aggiungete pane grattuggiato al posto di farina fino a che tutto il liquido non verrà assorbito. Imburrate una teglia da torta (meglio se con la cerniera laterale) ed infarinatela, versatevi il composto e cuocete in forno a 180°. Controllate la cottura infilando uno stuzzicadenti nel dolce:se sarà umido attendere finché estraendolo non rimarrà asciutto. Lasciate raffreddare e cospargete di zucchero a velo.

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Uhhhm, che buona!

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Questa buona pratica è stata inserita nel calendario del cambiamento 2014

chi
chi

io lo uso per fare il pane grattato ma anche per certi piatti (tipo canederli o strangolapreti). Proverò la torta salata!

Gigi
Gigi

mai comprare pane grattuggiato, pietà! Penso ci finisca dentro pure la segatura

bebabi34
bebabi34

ma sono l'unico che l'inzuppa tranquillamente nel latte o nel the, magari con un po' di miele sopra! invece dei soliti biscotti con ingredienti discutibili! mai buttato pane in vita mia, anzi ultimamente mi tocca pure comprare quello grattugiato (le poche volte che mi serve) perché non ne avanzo neanche un pezzetto.

VeP
VeP

Un altro modo per recuperare il pane secco è quello di metterlo nella pappa dei nostri pelosi (cani.. perchè i gatti ci guarderebbero maliiiissimo!). A me capita di farlo con le mie bestie e loro sono sempre felici di mangiare qualcosa di 'nostro'.

Utente disiscritto
Utente disiscritto

Altro metodo per recuperare pane. Sempre tagliato a fette, metterlo in forno, dopo una prima "rosolata" aggiungerci della salsa di pomodoro condita a vostro gradimento (io metto solo sale ed olio, ma vanno bene pure origano, basilico ed altri aromi), ripassarlo in forno e quando è dorato sui bordi e la salsa si è un po' asciugata metterci della mozzarella e farla fondere. E' ottimo e il pane si rammollisce anche se è ben duro.

anzi54_597
anzi54_597

È una buona idea ,la provo

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

oppure accedi con email e password. Non hai ancora un account? Registrati.

oppure usa email e password. Hai già un account? Accedi.

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere un'email e scegliere una nuova password.

{{ errors.first('authentication') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
{{ errors.first('email:server') }}
Inserisci una password
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.

Ricezione email

Per poterti contattare per email abbiamo bisogno del tuo permesso: inviamo una newsletter circa una volta la mese con informazioni, approfondimenti e promozioni, e una email riepilogativa periodica. Puoi accendere o spegnere le email che ti mandiamo in qualsiasi momento e puoi deciderne la frequenza mediante la pagina Notifiche.