spiritualità buone notizie ecologia della mente filosofia psicologia

angelogos10 angelogos10 02 aprile 2013 — Accolgo il suggerimento di un gentile compagno/a di blog granitas che mi ha suggerito di inserire tra le buone pratiche il mio post di risposta a quello del diffondere buone notizie. Aggiungo altre mie personali pratiche per conservare uno spirito propositivo e il buon umore in questi tempi difficili:

  • Riempire la giornata con attività piacevoli (dopo il lavoro) come ascoltare musica, vedere programmi culturali, documentari , un buon film
  • Praticare attività piacevoli come sport, musica o altri hobby
  • Uscite per luoghi piacevoli come fiere, luoghi d'arte secondo i gusti.
  • Non nutrirsi tutti i giorni di tv di approfondimento politico in questo periodo particolarmente deprimenti (anzi io rimango spesso per intere settimane senza tv e soprattutto questo tipo di tv che amplifica il negativo, fomenta contrapposizioni e lascia un grande senso di impotenza. Spesso mi limito a tenermi informato sui principali accadimenti)

Naturalmente tutto ció non significa non tenere conto della difficilissima situazione sociale ed economica quindi aggiungo:

  • progettare e pianificare attività per migliorare la propria situazione di vita e crearsi alternative lavorative per eventuali cambiamenti anche radicali.

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

don_chisciotte
don_chisciotte

Cambiare mentalita' e' l'unica via di uscita, come dice paia88 nel suo commento. Rimettere in discussione tutto (...o quasi) cio' che fino ad oggi e' stato dato per scontato, dovuto, i gesti e le azioni abitudinarie, smontare i luoghi comuni (come ho descritto nella Buona Pratica omonima). Cominciare a vedere le cose (obbligi, doveri, eventi, accadimenti) sotto un ottica diversa, con spirito critico e senza la rassegnata accettazione che ha contraddistino gran parte della vita dell'uomo della societa' occidentale degli ultimi 30 anni almeno. Un'altra vita c'e', ma non dobbiamo attendere che il cambiamento arrivi dall'esterno, che qualcuno faccia qualcosa per noi, etc. Il cambiamento siamo noi e soprattutto non e' necessario che sia unidirezionale perche' siamo esseri differenti l'uno dall'altro. L'importante e' non uniformarsi, uscire dagli schemi di una societa' vecchia ed obsoleta...insomma tagliamo questi fili che ci legano tutti come dei burattini e ci impediscono, senza accorgersene, di vivere! Auguri a tutti, non di buon natale, ma di buona vita libera!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

Bell'augurio, grazie, buona vita libera anche a te e a tutti quelli che passeranno di qua e leggeranno.

paia88
paia88

Sono d'accordo..da parte mia aggiungo anche che, purtroppo o per fortuna, è necessario cambiare mentalità rispetto a tutto ciò che è stato e cambiare le prospettive per il nostro futuro. Secondo me la decrescita felice è una delle proposte possibili per non perdere la speranza :)

gretagolia_granitas
gretagolia_granitas

Grazie Angelo, anche qui approfitto per suggerire un'altra buona pratica inserita un pò di tempo fa

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.