cucina e dispensa basso impatto caffè cialde equosolidale fondi caffè igiene casa

irene70 - disiscritto irene70 06 febbraio 2015 — Ora c'è un po' la moda di avere la macchinetta del caffè a cialde o capsule anche a casa, ma questa comporta un impatto ambientale  piuttosto elevato soprattutto per lo smaltimento delle cialde o delle capsule.

La buona pratica   contiamoci.com mi ha fatto venire in mente questa; perché non usare la buona vecchia moka che ha un impatto ambientale bassissimo? La macchinetta è fatta di alluminio, un materiale riciclabile al 100%  e i fondi di caffè sono  compostabili (vd. le altre buone pratiche Riutilizzare i fondi del caffè e  Fondi di caffè come ammendanti). E ha un fascino intramontabile. Però non esageriamo col caffè...

Comincia subito il tuo diario delle buone pratiche green.
Dai il Contami e migliora goccia a goccia le tue abitudini.

Lascia un commento

Che cose ne pensi?
Accedi o iscriviti per commentare.

effevi
effevi

Moka o espresso sono scelte di gusto, a me il caffè della moka non piace. Cialda/capsula o riempire a mano il filtro, QUELLA è la scelta etica! Il caffè sfuso costa molto meno di quello in capsule ed è totalmente compostabile. Attenzione a su cosa "puntiamo il fucile"......

spring2013
spring2013

Premesso che anch'io preferisco mille volte la moka, voglio però aggiungere un'indicazione utile per i cialda-dipendenti che vogliono essere eco-sostenibili: esistono le cialde ricaricabili, un mio amico le usa da anni in ufficio ed è molto soddisfatto. Non so bene come e dove si trovino, ma si può fare una bella ricerca in rete. Buon caffè!!

irene70 - disiscritto
irene70 - disiscritto

"A riempire una stanza basta una caffettiera sul fuoco" scrive Erri de Luca in un suo libro ("I tre cavalli") ed è verissimo... potremmo dire la stessa cosa della macchinetta per espressi? Io per pulire esternamente la caffettiera uso il bicarbonato: un impasto con tre parti di bicarbonato e una d'acqua, da sfregare con una spugnetta umida direttamente sulle macchie. Ogni tanto poi riempio la caldaia con acqua e un cucchiaino di bicarbonato e la faccio bollire come per fare un normale caffè ( poi faccio un falso caffè da buttare). Per una pulizia periodica più approfondita si può invece smontare completamente la caffettiera compresa la guarnizione interna e i filtri e lasciare tutto a bagno in una soluzione di acqua e bicarbonato per una mezz’ora e poi risciacquare.

roberta72
roberta72

Pensiamo anche all'impatto ambientale che comporta la produzione delle caffettiere (alluminio o acciaio, un manico e una guarnizione) e delle macchine con le cialde e tutti i componenti interni (e al loro smaltimento!). Senz'altro l'impatto delle caffettiere è da preferire!!!!!

Iscriviti con Facebook

Accedi con Facebook

Spunta la casella per accettare termini e condizioni.

Iscriviti con email e password

Accedi con email e password

Recupera la password

Se non ti ricordi la password inserisci il tuo indirizzo email. Riceverai un'email con un link per sceglierne una nuova.

{{ errors.first('authentication') }}
{{ errors.first('email') }}
Inserisci l'email
Hai inserito un email non valida
Inserisci una password
{{ errors.first('username') }}
Scegli un nome utente
Massimo 20 caratteri: maiuscole, minuscole, _ e numeri. No accenti, no spazi.
{{ errors.first('username:server') }}
Inserisci una password
{{ errors.first('password:server') }}
Ripeti la password per confermarla
Ripeti la password per confermarla
Spunta la casella per accettare termini e condizioni.
{{ errors.first('recaptcha') }}

Trattamento dati

Usando Contiamoci consenti ai titolari del sito di trattare i tuoi dati personali. Trovi tutti i dettagli nella privacy policy. Per comodità, riassumiamo così: tratteremo i tuoi dati con molta, molta cura, li useremo per far funzionare al meglio Contiamoci e non li rivenderemo nè li cederemo a nessuno.